Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Rassegna stampa: la Giornata dei Giusti dell'umanità 2018

e il nuovo libro di Gabriele Nissim

La Giornata dei Giusti dell’umanità 2018, la prima dopo il riconoscimento di questa ricorrenza come solennità civile in Italia, ha avuto un’ampia copertura da parte dei media - carta stampata, testate online, televisioni e radio -  che a livello nazionale e locale hanno seguito le celebrazioni tenute a Roma, Milano e in numerose altre città dal 6 al 15 marzo.

I Giornali

Alla vigilia del 6 marzo Avvenire ha parlato dei Giusti anticipando alcune pagine del nuovo libro del Presidente di Gariwo Gabriele Nissim “Il bene possibile” (UTET) nella sezione Agorà con richiamo in prima pagina. Un'anticipazione del libro è apparsa anche sul settimanale Famiglia Cristiana, mentre sul Sole 24 Ore Domenica Giulio Busi ha recensito il libro e sottolineato l'importanza della Giornata dei Giusti per riattivare la memoria collettiva e la consapevolezza storica. Un’ampia recensione del libro è stata inoltre pubblicata sulle pagine della Cultura del Corriere della Sera a firma dell’editorialista Antonio Ferrari, mentre sul settimanale Buone Notizie (supplemento del martedì del Corriere della Sera) Paola D'Amico ha ripercorso la storia di Gariwo e l’impegno di Nissim in quasi vent’anni di attività per la memoria del bene.

Il valore simbolico della Giornata dei Giusti dell’umanità è stato evidenziato da Avvenire, dall’agenzia di stampa AgenSIR e dal sito la Costituzione.info, che hanno richiamato i messaggi di sostegno e di ringraziamento inviati a Gariwo e a Nissim dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal premier Paolo Gentiloni e dalla presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane (UCEI) Noemi Di Segni.

Dei Giusti dell’accoglienza, onorati quest’anno al Giardino al Monte Stella, hanno parlato: Il Messaggero (con un’intervista di Valentina Venturi a Nissim); le pagina milanesi di: Avvenire, con un articolo di Giovanna Sciacchitano; del Giorno, con la cronaca della cerimonia e due interviste (a Ho Manli, figlia del Giusto Ho Feng Shan, e a Farida Abbas, già vittima dell’ISIS e ora libera e impegnata nella difesa dei diritti delle minoranze) a firma di Stefania Consenti; della Stampa, con il resoconto di Chiara Baldi. Segnalazioni  sono apparse anche su Repubblica, Corriere della Sera, Metro, Leggo, mentre l’agenzia Ansa ha dedicato un lancio ai sedici nuovi Giusti onorati nel Giardino Virtuale.

La cerimonia di intitolazione di una piazza del “quartiere cinese” di Milano al Giusto Ho Feng Shan è stata seguita da Repubblica con un pezzo di Luca De Vito, e da Metro.

Il riconoscimento assegnato alla figura di Ho Feng Shan ha suscitato l'interesse del China Daily Europe, edizione britannica del principale quotidiano cinese in lingua inglese, che ha dedicato una pagina alle celebrazioni dei Giusti con il reportage di Cecily Liu, corrispondente da Londra del giornale, inviata a Milano.

Anche la testata Chinese Headline New Media ha pubblicato un articolo con galleria fotografica, riprendendo l'intervento di Ho Manli nella cerimonia in onore del padre Ho Feng Shan nella piazzetta a lui intitolata e al Giardino al Monte Stella.

La Radio e la Televisione

Con lo slogan “Rai per la Giornata dei Giusti dell’umanità il servizio pubblico radiotelevisivo ha allestito per il 6 marzo un palinsesto speciale a sostegno della ricorrenza, con film, documentari e servizi giornalistici radio-televisivi, come l’intervista di Anna Maria Caresta a Gabriele Nissim per il GR1 (al minuto 16.55) e per il GR3 (al minuto 11.03) e lo spazio dedicato dal programma Fahrenheit (Radio3) all'impegno di Gariwo e al libro “Il bene possibile”  di Nissim, ospite in studio assieme a Jean Blanchaert, autore di "100 Giusti del mondo" (Rizzoli) da poco uscito.

Radio 1 nella trasmissione "Inviato speciale" ha mandato in onda il servizio (dal minuto 14)  di Giancarlo Rossi, che ha intervistato Daphne Vloumidi (l'albergatrice di Lesbo, onorata al Giardino al Monte Stella per aver aiutato i migranti), Costantino Baratta, che salvò i superstiti del naufragio del 2013, Farida Abbas, Ho Manli e Gabriele Nissim.

Il 6 marzo il Tg1 ha mandato in onda due ampi servizi su Gariwo e la Giornata dei Giusti a cura di Caterina Doglio, nell'edizione delle ore 13.30 con intervista a Nissim, e nell'edizione delle ore 20 con intervista a Vito Fiorino (uno dei Giusti del Giardino Virtuale), mentre a Unomattina il gallerista Philippe Daverio, intervistato da Franco Di Mare e Benedetta Rinaldi, ha presentato il libro di Nissim e il libro di Blanchaert. Su Rai3 la testata Buongiorno Regione Lombardia ha diffuso le immagini della celebrazione al Monte Stella per i Giusti dell’accoglienza e della cerimonia per la nuova piazzetta Ho nel servizio (al minuto 14.50) curato da Donatella Negri.

La sera del 6 marzo Rainews 24 ha riservato un’attenzione speciale ai Giusti  e ha dedicato la puntata di Telegram (rubrica con i principali fatti del giorno condotta dal direttore Antonio Di Bella) a Gariwo e a Nissim, intervistato durante l’inaugurazione del Giardino dei Giusti di Roma. 
Anche Studio Aperto (Mediaset) ha ripreso la cerimonia nel servizio di Pier Paolo La Rosa con intervista al Presidente di Gariwo.

Su Repubblica.it Corrado Augias nella sua video-rubrica “Racconti” ha recensito “Il bene possibile” parlando dei “Giusti che salvarono il mondo".

Tra le emittenti private, Radio Popolare Network ha raccontato la storia di Daphne Vloumidi, ospite della trasmissione AgitPop condotta da Diana Santini (al minuto 1.50)e ha presentato Nissim e il suo nuovo libro con l’intervista (al minuto 31.40) realizzata da Ira Rubini per il programma di eventi culturali “Cult”.

Radio Articolo 1 (quotidiano online della CGIL) ha dato risalto alla testimonianza del “Giusto di Lampedusa”, Costantino Baratta, e alla vicenda di Daphne Vloumidi, nelle interviste realizzate da Simona Ciaramitaro per il programma "Piazza del Lavoro”.

L'agenzia Areanews24 ha mandato in onda un'intervista a Nissim realizzata da Alessandro Cisilin in occasione della prima Giornata dei Giusti dell'umanità.

Vatican News ha trasmesso un’ampia Intervista a Nissim, a cura di Emanuela Campanile e Fabio Colagrande approfondendo il tema dei Giusti.

Molte le testate online che hanno seguito le iniziative a Milano, Roma e in altre città, tra queste Moked, TerraSanta.netAleteiaRomanotizieRomatodayCorriere della Sera Roma,  NewtusciaAgrigentowebMessaggero VenetoComoliveValtellinanewsModena 2000, Frammenti di pace.

Nel box approfondimenti qui sotto è disponibile la rassegna stampa con gli articoli. Gariwo ringrazia l'UCEI per aver gentilmente reso disponibile la sua rassegna stampa.

25 marzo 2018

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.

Dal 7 dicembre 2017 la Giornata dei Giusti è solennità civile in Italia: ogni anno il 6 marzo celebriamo l’esempio dei Giusti del passato e del presente per diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto