Gariwo: la foresta dei Giusti

English version | Cerca nel sito:

Celebrazioni per la Giornata europea dei Giusti 2014

le iniziative delle città italiane ed europee

In occasione del 6 marzo 2014, seconda Giornata europea dei Giusti, numerose città italiane ed europee hanno organizzato una serie di eventi per celebrare questa ricorrenza: incontri, mostre, convegni, spettacoli e inaugurazioni di nuovi Giardini dei Giusti ricorderanno quanti hanno difeso la dignità umana contro tutti i totalitarismi e durante tutti i genocidi.

Di seguito proponiamo un calendario delle iniziative per l'Italia:

Dal 27 gennaio al 6 marzo, Savignano sul Rubicone: Mostra storico-culturale "Giusti in tempi ingiusti", per raccontare la storia di alcuni dei Giusti onorati allo Yad Vashem di Gerusalemme e offrire la preziosa occasione di conoscere le azioni di uomini e donne che - spesso a rischio della propria vita - hanno salvato gli ebrei dallo sterminio. Sede della Biblioteca Comunale, Palazzo Vendemini (corso Vendemini 67)

4 marzo, Roma: convegno "I Giusti e il genocidio". Con Niccolò Rinaldi, eurodeputato e promotore della Giornata europea dei Giusti, Federico Cenci, presidente Movimento d'Agape, Francoise Kankindi, Bene Rwanda, Claudio Procaccia, Comunità ebraica di Roma, Anna Maria Samuelli, cofondatrice di Gariwo. Ore 18, Casa della Memoria e della Storia

6 marzo, Benevento: Cerimonia per i Giusti, iniziativa che coinvolge il Consiglio Comunale e il commissario straordinario della Provincia (enti che hanno aderito alla richiesta di indirizzare al Papa una lettera dedicata a un 'Angelus per i Giusti'). L'incontro si terrà alla presenza del Sindaco Fausto Pepe, del presidente del Consiglio Giovanni Izzo, dell'assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio, e di altri rappresentati del consesso civico. Interverranno inoltre il prof. Aniello Cimitile, commissario della Provincia, il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli; il professore Felice Casucci, dell'Università del Sannio, gli studenti del Liceo Guacci (Linguistico) coordinati dalla professoressa Antonella Fusco, e gli studenti del Guacci (Indirizzo musicale) coordinati dal professore Sergio Casale.
La manifestazione sarà coordinata dalla giornalista Enza Nunziato. Ore 9.30, Palazzo Mosti, sede del Consiglio Comunale

6 marzo, Bitonto: nell'ambito del progetto "Le libertà negate, conquistate, cercate" del Liceo Linguistico European Language School, proiezione alle ore 10.30 del film "Terraferma". Alle ore 18.00, benedizione interreligiosa della Barca-Giadino dei Giusti in Piazza Cavour, con Mons. don Angelo Romita dell'Ufficio per l'Ecumenismo dell'Arcidiocesi Bari-Bitonto, Padre Andrey Boytsov, Rettore Chiesa Russo-Ortodossa di Bari, il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, l'Assessore al Marketing Territoriale Rocco Mangini e l'Assessore all'Istruzione Vito Masciale. A seguire, incontro "Lo straniero per fede e per diritto", incontro con Pino Arlacchi, parlamentare europeo, don Angelo Romita, Padre Boytsov e Yehuda Pagliara, delegato della comunità ebraica di Napoli per Puglia e Basilicata. Gli incontri si terranno all'interno del Torrione Angioino di Piazza Cavour

6 marzo, Bisceglie: "Gino Bartali. L'uomo che salvò migliaia di ebrei". Piantumazione dell'albero e messa in posa del cippo dedicato a Gino Bartali al Giardino dei Giusti, ore 9.45. A seguire, cerimonia per la Giornata europea dei Giusti. Con Nicolantonio Logoluso, Presidente Società Operaia “RomaIntangibile”, Giuseppe Poli, Ordinario di Storia Moderna Università degli Studi di Bari “A. Moro”, Salvatore PENNISI, Membro Commissione Didattica Gariwo, Andrea Bartali e Francesco Spina, Sindaco di Bisceglie. Ore 10,30 Auditorium "Roma Intangibile"

6 marzo, Bisceglie: Concerto per la pace e i diritti umani. Con Angela Cuoccio, soprano, 
Gianni Leccese, tenore e il Maestro Mario Valentino Scarangella al pianoforte. Ore 19.00, Auditorium "Roma Intangibile"

6 marzo, Ferrara: cerimonia di intitolazione dell'Istituto comprensivo n 4 a Giorgio Perlasca, con la presenza del Dirigente scolastico Stefano Gargioni, del Sindaco di Ferrara, del Rabbino capo di Ferrara e di Franco Perlasca, figlio del Giusto. Ore 10.30, Auditorium Bonati

6 marzo, Torre de'Passeri (Pescara): inaugurazione del "Parco dei Giusti", con lo scoprimento di 4 lastre in onore dei Giusti abruzzesi Roberto Castracane, Emidio e Milietta Iezzi e Don Gaetano Tantalo, alla presenza dei loro familiari. Ore 10, Parco dell'Istituto Tecnico Commerciale Torre de'Passeri

6 marzo, Calvisano: data ufficiale di “inizio lavori” del percorso che porterà alla nascita del Giardino dei Giusti di Calvisano. L’associazione Ideando, in collaborazione con il Comune di Calvisano, l’Istituto Comprensivo e alcune associazioni locali, organizza un incontro per riflettere sul concetto di Giusto con un significato universale e trasversale e per ascoltare testimonianze di vite di Giusti. Ore 20,30, Sala Polivalente Beata Cristina.

6 marzo, Rimini: Cerimonia intitolazione Giardino dei Giusti a Ezio Giorgetti e Osman Carugno. Partecipano Irina Imola, assessore servizi al cittadino, Emilio Drudi, autore di Un cammino lungo un anno. Gli ebrei salvati dal primo italiano “Giusto tra le nazioni” (Giuntina), le autorità cittadine e una rappresentanza di studenti delle scuole di Rimini. Ore 11, zona attrezzata lato Ponte Tiberio

6 marzo, Carnate: l'associazione di danza popolare Iridanza, in collaborazione con l'amministrazione comunale, propone una serata di musiche, danze e letture per conoscere e onorare il Bene della storia, intitolata "Otto danze per sette Giusti" e dedicata a Nelson Mandela, Gino Bartali, Neda Agha Soltan, Beatrice Rohner, Dusko Kondor, Anna Politkovskaja e Lea Garofalo. Seguirà una danza di invito ad agire secondo coscienza, nella propria quotidianità, in difesa della dignità umana. Ore 21, biblioteca di Via Italia

6 marzo, San Giovanni in Persiceto - frazione di San Matteo della Decima (BO): presentazione del libro "Bisognava farlo: il salvataggio degli ebrei internati a Finale Emilia" di Maria Pia Balboni.  Con Sonia Camprini, Assessore alla Cultura e letture di Simona Zavaglia (Cuciparole) e Oriano Tommasini. Ore 21, Biblioteca Comunale R. Pettazzoni

6 marzo, Marineo: messa a dimora di 18 essenze arboree a memoria delle 18 vittime dei Fasci Siciliani del 3 gennaio 1894. La cerimonia avrà luogo alla presenza delle locali scolaresche e delle Autorità Civili, Militari e Religiose. Ore 10.30, spazio verde località "Calvario"

6 marzo, Busto Arsizio: dedica di un ulivo e una targa alla memoria in onore di Aladar Habermann, medico ungherese, poi residente a Busto Arsizio, ebreo convertito, che durante la Resistenza mise in salvo decine di ebrei e perseguitati politici. Il ricordo avverrà nell’aiuola dell’ospedale dove il dottor Habermann dal 1933 al 1939 prestò servizio volontario occupandosi soprattutto dei più poveri, un’attenzione ai più bisognosi che ha caratterizzato tutta la sua vita.

7 marzo, Roma: presentazione in anteprima del documentario «Otto Weidt - Uno tra i giusti». Soggetto di Silvia Cutrera, regia di Nathalie Signorini. Interventi di Folco Cimagalli – Fondazione Roma Solidale onlus; Silvia Cutrera – Agenzia per la Vita Indipendente; Marcello Pezzetti – Fondazione Museo della Shoah; Filippo Visentin – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sez. di Padova; Claudio Procaccia - Direttore del Dipartimento Beni ed Attività Culturali della Comunità ebraica di Roma; Erica Battaglia - Presidente della “Commissione Politiche Sociali e della Salute” Roma Capitale; Dino Barlaam – Presidente FISH Lazio (Federazione Superamento Handicap); Flavia Barca - Assessora alla Cultura, creatività e promozione artistica (in attesa di conferma); Alessandra Cattoi - Assessora a Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità (in attesa di conferma); Rita Cutini - Assessora al Sostegno Sociale e alla Sussidiarietà (in attesa di conferma). Sarà presente la regista Nathalie Signorini. Ore 10,00, Casa della Memoria e della Storia

9 marzo, Tolentino: Presentazione del libro di Nello Scavo "La lista di Bergoglio", a cura di Lorenzo Galliani, giornalista e collaboratore dell'autore. Ore 17, Auditorium Biblioteca Filelfica. L'incontro proseguirà presso la sede del Circolo Culturale "Tullio Colsalvatico" (p.za Mauruzi, 12) alle ore 19, con un aperitivo.

10 marzo, Bitonto: Conclusione del progetto "Le libertà negate, conquistate, cercate", con il trasferimento della Barca dei Giusti dal Torrione Angioino al Giardino della villa cittadina, con accoglienza delle scolaresche

12 marzo, Rimini: "Insegnare la storia dei Giusti per un’educazione alla responsabilità individuale. Seminario di studi aperto alla cittadinanza". Saluto di benvenuto di Irina Imola, assessore servizi al cittadino. Introduce Laura Fontana, responsabile Attività di Educazione alla Memoria. Interventi di Liliana Picciotto, ricercatrice presso il CDEC Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Patrizia Di Luca, responsabile Centro di ricerca sull’emigrazione - Museo dell’Emigrante (Università di San Marino) e Gabriele Nissim, storico, presidente di Gariwo. Ore 15, Sala del Giudizio Museo della Città


E per l'Europa:

A Périgueux, il 6 marzo dalle ore 18, L'associazione francese Justes, Anonymes et Persecutés (AJPN) celebra la Giornata europea dei Giusti invitando i cittadini e gli studenti alla proiezione del film Le dernier des Injustes, di Claude Lanzmann. Le pellicola racconta la storia del rabbino di Vienna Murmelstein, che una volta deportato a Theresienstadt negoziò giorno per giorno per sette anni con Eichmann per evitare la liquidazione del ghetto. Animeranno la serata Hellen Kaufmann, presidente AJPN, Betty Wieder, Presidente della Lega Internazionale contro il Razzismo e l'Antisemitismo (LICRA), sezione di Périgueux-Dordogne, Jean-Paul Bedoin, Presidente ANACR (Associazione nazionale combattenti e resistenti della Dordogna), Jean Louis Coustillas dell'UPOP, Università Popolare in Périgord, e lo psichiatra della Lega dei Diritti dell'Uomo Francis Remak. Presso il Ciné-Cinéma, place Francheville a Périgueux

A San Marino1 aprile,  in occasione della Festa istituzionale per l'ingresso in carica dei Capitani Reggenti per il Semestre aprile -ottobre, con il Patrocinio della Segreteria di Stato per l'istruzione, la Cultura e l'Università, presentazione delle attività didattiche sui Giusti svolte dalle classi IV e V della Scuola Elementare in collaborazione con la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea ed esposizione dell'albero realizzato dagli alunni e alunne con la tecnica dell'origami (Museo dell'Emigrante della Repubblica di San Marino)

20 febbraio 2014

Giornata europea dei Giusti

Il valore dell’individuo e della responsabilità personale

Il 10 maggio il Parlamento di Strasburgo ha approvato la Dichiarazione scritta che istituisce il 6 marzo come Giornata europea in memoria dei Giusti.
Il concetto di Giusto, nato dall’elaborazione del memoriale di Yad Vashem per ricordare i non ebrei che sono andati in soccorso degli ebrei, diventa così patrimonio di tutta l’umanità.
Il termine “Giusto” non è più circoscritto alla Shoah ma diventa un punto di riferimento per ricordare quanti in tutti i genocidi e totalitarismi si sono prodigati per difendere la dignità umana.

Il significato di questa decisione richiama uno degli elementi fondanti della cultura europea: il valore dell’individuo e della responsabilità personale.

leggi tutto

Multimedia

Intervista ad Alganesh Fessaha

per la Giornata europea dei Giusti