Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/gulag/petr-grigor-evi-grigorenko-1292.html
Gariwo

Pëtr Grigor'evic Grigorenko (1907 - 1987)

generale e dissidente

Figlio di contadini, iscritto al Partito comunista dal 1927, diplomato alla Scuola militare del Genio, pluridecorato per il suo eroismo nella Seconda guerra mondiale, venne promosso generale dopo il XX Congresso del PCUS (1956). Antistalinista già prima del conflitto, quando criticò l'impreparazione militare dell'URSS e la responsabilità di Stalin per i molti morti sovietici all'inizio del conflitto. Scrisse in proposito un opuscolo che circolò nel samizdat. Nel 1961 intintervenne pubblicamente “in nome del leninismo” per la democratizzazione reale del sistema sovierico e contro la repressione. Venne estromesso dall'Accademia militare Frunze, dove insegnava cibernetica, e relegato con un incarico modesto in una lontana provincia asiatica, da dove continuò la sua battaglia inondando le varie istanze sovietiche, le organizzazioni internazionali e i PC occidentali di dichiarazioni e proteste.

Arrestato una prima volta nel 1964, venne dichiarato “malato di mente” e internato in un ospedale psichiatrico dove, per oltre un anno, venne sottoposto a “cure” coatte. Contemporaneamente venne degradato da generale a soldato semplice, ed espulso dall’esercito senza diritto alla pensione. Liberato nell'aprile 1965, dopo la caduta di Nikita Chruščev, riprese la sua battaglia di dissidente, in particolare in difesa di Ginzburg, Galanskov e dei perseguitati tatari di Crimea.

Nuovamente arrestato nel 1969 venne internato in manicomio fino al 1974. Nel 1976 fu fra i fondatori del “Gruppo Helsinki” di Mosca. L’anno dopo gli venne consentito di recarsi negli Stati Uniti per farsi operare e le autorità sovietiche colsero l'occasione per privarlo della cittadinanza. Visse negli USA gli ultimi dieci di vita con la moglie Zinajda. Rifiutò la proposta di insegnamento alla Accademia militare di West Point, per non formare i giovani che avrebbero potuto combattere contro il suo Paese. Solo post-mortem, nel 1991, sono state riconosciute infondate le perizie psichiatriche e, nel 1993, gli è stato restituito il titolo di generale.

Libri:
- Pëtr G. Grigorenko, Memoirs, W W Norton & Co, New York 1980
- Pëtr G. Grigorenko, Stalin e la Seconda Guerra Mondiale, Sugarco, Milano 1970

Giardini che onorano Pëtr Grigor'evic Grigorenko

Pëtr Grigor'evič Grigorenko è onorato nel Giardino di Varsavia.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati

L’enciclopedia dei Giusti - Gulag

per chi voleva opporsi non si trattava di rischiare la vita per salvare un altro essere umano, ma di salvare la propria identità anche a costo della vita

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.