Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/migrazioni/la-storia-dell-elefantino-quilombo-18051.html
Gariwo

La storia dell'elefantino Quilombo

di Daphne Vloumidi

Quilombo: the scruffy little elephant

Quilombo: the scruffy little elephant

Tratto dal libro per bambini "Quilombo: the scruffy little elephant" (Metaichmio) di Daphne Vloumidi - proprietaria insieme al marito dell’hotel Votsala a Lesbo, dove ha soccorso moltissimi migranti - scritto per raccontare la sua esperienza e spiegare ai più piccoli di tutto il mondo l'importanza di accogliere e aiutare chi più ha bisogno. 

Nell’estate 2015, migliaia di persone provenienti da Paesi diversi, esausti e terrorizzati dal difficile viaggio, arrivano all’isola di Lesbo in cerca di una vita più sicura per loro e per i loro figli. Immagini traumatiche ed emozioni indescrivibili per tutti noi sull’isola. Proviamo ad aiutare. Si costruiscono campi profughi temporanei, per prendersi cura di più rifugiati possibili. Anche io contribuisco.

Un giorno, torno da un campo stringendo un elefantino di peluche. L’ho trovato lì, abbandonato e sporco, e l’ho portato via con l’intenzione di lavarlo e di mandarlo alla mia nipotina in Inghilterra. Insieme all’elefante, volevo esprimerle anche tutti i miei pensieri su una serie di cose che provo quando vedo tutti quei piccoli bambini arrivare all’improvviso sulla nostra isola, tutti quei bambini che hanno affrontato un viaggio tanto difficile.

È così che è nata questa storia, che dedico a tutti i bambini che vivono nei campi profughi, ma anche a coloro che dormono serenamente nei loro letti, con un animale di peluche tra le braccia.

5 marzo 2018

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati