Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/pulizia-etnica-e-genocidio-nei-balcani/goran-cengi-23609.html
Gariwo

Goran Cengic (1946 - 1992)

è stato ucciso per aver cercato di proteggere il suo vicino musulmano dal "Mostro di Grbavica"

Nato nel 1946 a Sarajevo, è stato un noto giocatore di pallamano dei club Bosna, Mlada Bosna, Crvena zvezda e della nazionale jugoslava. Nel 1963, quando aveva 17 anni, la sua squadra, Bosna, vinse la Coppa Jugoslava.

Goran è cresciuto coltivando lo spirito degli ideali dell'antifascismo, in particolare la libertà e l'uguaglianza di tutte le persone. Questi erano i principi in cui i suoi genitori, Nataša Zimonjić-Čengić e Ferid Fićo Čengić (il primo sindaco di Sarajevo del dopoguerra), gli hanno insegnato a credere.

Durante la guerra degli anni ’90 Goran ha vissuto nella parte occupata di Sarajevo, a Grbavica. Proprio qui è stato ucciso il 14 giugno 1992, dopo aver cercato di proteggere il suo vicino musulmano, il dottor Husnija Ćerimagić, da Veselin Vlahović Batko, altrimenti noto come il "Mostro di Grbavica".

Sentendo delle urla, infatti, Goran è uscito dal suo appartamento e ha affrontato il famigerato assassino, gridando: "Cosa stai facendo! Non vedi che quest'uomo è malato?”. Non ha indietreggiato nonostante i criminali fossero armati, ma si è invece opposto agli assassini con l'intento di proteggere qualcuno che veniva ingiustamente maltrattato.

Il tentativo di Čengić di salvare il dottor Ćerimagić è però stato vano: Batko e i suoi uomini hanno portato via entrambi, e i resti di Goran sono stati scoperti solo nove anni dopo.
Con il suo gesto, Goran ha scelto di non essere uno spettatore indifferente: ha dato la sua vita per affermare la sua integrità di essere umano e la sua determinazione a resistere nei momenti peggiori nella storia della sua città.

Nel 2013 Goran ha ricevuto il Premio Duško Kondor per il coraggio civile.

La biografia è tratta dall’archivio del Premio Dusko Kondor per il Coraggio Civile. Ringraziamo Svetlana Broz per il materiale fornito alla redazione.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati

L’enciclopedia dei Giusti - Pulizia etnica e genocidio nei Balcani

personaggi che si sono opposti alla pratica della pulizia etnica nella ex-Jugoslavia durante la guerra scoppiata per la spartizione del territorio, dopo la dissoluzione del regime comunista seguita alla morte del generale Tito

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.