Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/pulizia-etnica-e-genocidio-nei-balcani/zoran-mandlbaum-23594.html
Gariwo

Zoran Mandlbaum (1946 - 2015)

Presidente della Comunità ebraica di Mostar, ha aiutato i perseguitati a fuggire

Nato a Mostar, laureato presso la Facoltà di Ingegneria Meccanica della città, è stato Direttore tecnico della Soko Factory e, durante la guerra, Presidente della comunità ebraica di Mostar.

Durante il conflitto, tra il 1992 e il 1995, ha rischiato costantemente la vita per aiutare, talvolta riuscendo a ottenerne il rilascio, alcuni cittadini imprigionati nell’Eliodromo (il terribile campo croato dove serbi e musulmani venivano uccisi, picchiati o violentati) e nel campo di Dretelj.
In qualità di Presidente della comunità ebraica di Mostar ha firmato più di 200 documenti a favore di persone di diverse origini etniche, che grazie a lui sono così fuggite in Croazia o in Israele (almeno cinque famiglie bosniache hanno trovato rifugio nel Paese), salvandosi da persecuzioni, torture e morte.
Mandlbaum ha inoltre aiutato i partner di unioni miste a sposarsi e a rimanere insieme, riunendo segretamente i futuri sposi che erano rimasti separati sui due lati del fiume Narenta.

Nei momenti di penuria alimentare e carenza di medicine, Zoran ha inoltre portato nella parte orientale di Mostar convogli di aiuti umanitari, subendo anche un tentativo di omicidio da parte dell'esercito croato: fu infatti posizionato dell’esplosivo sotto la sua auto nella parte ovest di Mostar, dove viveva.

Per le sue azioni durante il conflitto, nel 2011 gli è stato assegnato il Premio Duško Kondor per il coraggio civile.
Mandlbaum ha continuato a vivere a Mostar, lavorando nel Ministero federale dell'imprenditoria e dell'artigianato. Si è spento il 9 novembre 2015, all'età di 69 anni.
La sua storia compare anche in un video prodotto dalle Nazioni Unite.

La biografia è tratta dall’archivio del Premio Dusko Kondor per il Coraggio Civile. Ringraziamo Svetlana Broz per il materiale fornito alla redazione

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati

L’enciclopedia dei Giusti - Pulizia etnica e genocidio nei Balcani

personaggi che si sono opposti alla pratica della pulizia etnica nella ex-Jugoslavia durante la guerra scoppiata per la spartizione del territorio, dopo la dissoluzione del regime comunista seguita alla morte del generale Tito

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.