English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

Inchiesta sul falso Schindler

Nel 2019, la giornalista Barbara Necek ha diretto À la recherche du Schindler polonais, straordinario documentario che racconta la storia di Eugene Lazowski, un uomo che salvò numerosi polacchi durante la Seconda guerra mondiale, trasformato in salvatore di ebrei da una leggenda che ancora resiste. Per K., ripercorre la genesi e il dietro le quinte della realizzazione del film e la storia di una fake news storica che continua a ripresentarsi.


Otros Infiernos. La testimonianza di Primo Levi come supporto alla rielaborazione della dittatura argentina da parte dei sopravvissuti

L’importanza delle testimonianze di Levi è inestimabile non solo per la sua ricchezza, per poter comprendere la Shoah, ma anche come fonte per riflettere e rielaborare altre esperienze traumatiche di estrema violenza. In questa relazione Liliana Ruth Feierstein intende dimostrare alcuni esempi di intertestualità e il ruolo della scrittura di Levi nelle testimonianze relative ai centros de detención y tortura dell’ultima dittatura in Argentina (1976-1983).


La Bulgaria ricorda Peshev, 78 anni fa salvò l'intera popolazione ebraica del Paese

Reportage dalla Bulgaria, dove nel marzo del 1943, il vicepresidente del parlamento bulgaro Dimitar Peshev si oppose alla deportazione dei quasi 50mila ebrei bulgari, impedendo che anche un solo treno partisse per Auschwitz. A distanza di 78 anni, il Paese ricorda l’uomo che sacrificò reputazione e carriera politica per salvare dai campi di sterminio gli ebrei di una nazione intera. Se in questi giorni la sua figura viene ricordata per le strade della Bulgaria è grazie al lavoro di ricostruzione storica portato avanti negli anni da Gabriele Nissim, presidente di Gariwo.


Un giusto senza nome

In uno dei libri di italiani sopravvissuti al campo di sterminio di Mauthausen ho letto un episodio di pochissime righe che mi si è conficcato nel cuore. I prigionieri schierati rispondono all’appello, chi viene chiamato deve salire su un camion che aspetta al centro del cortile. Solo alcuni, quelli che sono lì da più tempo, sanno che quel camion porta a morire al castello di Hartheim, dove sono state impiantate le camere a gas... Di Andrea Barzini 


Essere Giusti: da Gino Bartali al Mar Mediterraneo

Volevo partire da questo elemento perché mi sembra che la Giornata nazionale dei Giusti dell’umanità dev’essere in particolare la Giornata della giustizia, più e prima ancora che la Giornata dei Giusti. I Giusti sono coloro che hanno compiuto atti di giustizia, ma il fatto di aver compiuto tali atti non significa in alcun modo che si tratti di supereroi, né di santi.
Sono stati atti eccezionali compiuti in condizioni eccezionali, e in genere atti compiuti da persone ordinarie, da gente comune


Il volto dell’altro

La maggior parte dei soccorritori, quando viene chiesto loro cosa li ha spinti a rispondere positivamente alla richiesta di aiuto, trova difficile fornire spiegazioni razionali. Non citano frasi di grandi filosofi, ma affermano semplicemente che “era la cosa più naturale da fare” per loro, aiutare un ebreo - o un'intera famiglia - in fuga...