English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

Il dossier di Gino Bartali a Yad Vashem

Il campione consegnava documenti falsi agli ebrei in fuga nascondendoli sotto la sella e nella canna della bicicletta.Avviata la pratica a Gerusalemme che potrebbe concludersi con il riconoscimento di Giusto tra le Nazioni.


Addio a Miep Gies

Si è spenta la donna che nascose la famiglia Frank e trovò i quaderni della giovane scrittrice. Era una delle più importanti testimoni della Shoah.


Addio a Edelman

Simbolo della rivolta del Ghetto di Varsavia nel 1943, leader del movimento Solidarnosc contro la dittatura del governo comunista polacco, dopo il Golpe del 1981 è stato prigioniero del generale Jaruzelski. 
Marek Edelman ha dedicato la sua vita a preservare la memoria di coloro che si sono battuti per la salvaguardia della dignità umana. È stato un punto di riferimento etico per migliaia di giovani polacchi.


Israele inaugura Open Doors

Israele ricorda l'ospitalità offerta dalle Filippine agli ebrei negli anni '30. A Tel Aviv un monumento in memoria di una pagina sconosciuta della Shoah.


Onore in Israele per Dimitar Peshev

Cerimonia alla presenza del sindaco di Tel Aviv Ron Huldai e del presidente bulgaro Georgi Parabanov per ricordare Peshev. Per la prima volta la Bulgaria ammette le proprie responsabilità nella deportazione degli 11 mila ebrei di Tracia e di Macedonia e riconosce ufficialmente il ruolo di Peshev, all'epoca vicepresidente del parlamento bulgaro, in contrapposizione a quello del re Boris III, finora considerato vittima di quegli avvenimenti.


Linguaglossa dedica un cedro a Calogero Marrone

Il  27 gennaio 2008 la Cerimonia per dedicare un albero di cedro della piazza principale a Calogero Marrone, siciliano emigrato a Varese che salvò molti ebrei durante la Shoah.