Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/shoah-e-nazismo/giovanni-gelati-5192.html
Gariwo

Giovanni Gelati (1910 - 2000)

avvocato livornese che salvò due bambini ebrei

L'avvocato livornese Giovanni Gelati ha salvato la vita a Piera e Arnoldo Rossi, figli del suo amico ebreo Cesarino. Per questo è stato dichiarato, insieme alla moglia Lydia Cardon, Giusto tra le Nazioni da Yad Vashem.

Dopo che Livorno venne bombardata, nel maggio 1943, l'avvocato e la famiglia si trasferirono a Coreglia degli Alteminelli (Lu). Qui all'uomo viene chiesto di assumere il ruolo di podestà dato che quello in carica era stato rapito dai partigiani.

Gelati, repubblicano e antifascista, accetta senza però pronunciare giuramento: per mesi media tra i partigiani e i tedeschi allo scopo di salvare il Paese. Il suo amico Cesarino, ricercato dai tedeschi, gli chiede di nascondere i suoi bambini. L'avvocato e sua moglie Lydia li fanno crescere nella loro famiglia, portandoli regolarmente a Messa e dando loro da mangiare la carne di maiale. Giovanna, la figlia di Gelati che all'epoca aveva due anni racconta: "Credevo fossero i miei fratelli".

L'avvocato si è spento nel 2000, a novant'anni.

Giardini che onorano Giovanni Gelati

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

L’enciclopedia dei Giusti - Shoah e nazismo

sono numerose le storie di salvataggio degli ebrei contro la furia nazista durante la seconda guerra mondiale, ancora poco note o addirittura rimaste sconosciute

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.