Gariwo
https://it.gariwo.net/giusti/shoah-e-nazismo/padre-andrey-sheptytskyy-21331.html
Gariwo

Padre Andrey Sheptytskyy (1865 - 1944)

grande oppositore delle ideologie comunista e nazista

Padre Andrey Sheptytskyy è stato un arcivescovo cattolico ucraino, metropolita di Leopoli dal 1900 al 1944 e fondatore dei Monaci Studiti Ucraini nel 1900.
Nacque in un villaggio della Galizia, allora territorio dell'Impero austro-ungarico, da una famiglia aristocratica ucraina, che, nel corso del XIX secolo, si era convertita al cattolicesimo.
Dal 1939 vide il suo Paese conteso tra due forze: l’Unione Sovietica comunista da una parte, e il Terzo Reich dall’altra. Il Metropolita divenne un oppositore convinto di entrambe le ideologie totalitarie, in quanto tutte e due violavano la dignità umana.
Non appena i nazisti ebbero il controllo sul territorio ucraino, si oppose fermamente alle politiche antisemite naziste.
In una lettera pastorale del 1942 chiese ai suoi fedeli di aiutare la popolazione ebraica e non collaborare con gli occupanti nella realizzazione del loro piano genocida. In una lettera che inviò al Pontefice Pio XII parlò della natura "quasi diabolica" del nazismo. Per due volte, inoltre, inviò una lettera di protesta personale contro lo sterminio degli ebrei a Himmler, comandante delle forze di sicurezza del Reich. Durante le persecuzioni nascose numerosi ebrei nella sede vescovile e nei monasteri greco-cattolici, salvandone dalla morte più di cento. Uno dei salvati fu il Rabbino David Kahane. Per il suo impegno, Padre Sheptytskyy, ha ricevuto numerose onoreficienze, tra cui il premio Jan Karski e quello della Lega Antidiffamazione - che combatte antisemitismo e altre forme di odio contro gli ebrei - “per l’audacia e l’eroismo nel salvataggio degli ebrei”.
Nel maggio 2008 è stato dichiarato “Giusto tra le Nazioni” dalla comunità ebraica ucraina e a Kyiv, in segno di gratitudine e riconoscenza, è stato piantato un albero simbolico in suo onore. Nell’aprile 2012 il Parlamento canadese ha riconosciuto le azioni del Metropolita durante la Seconda guerra mondiale, dichiarando che grazie a lui furono salvati 160 ebrei, uno dei quali era presente alla sessione del Parlamento. La Chiesa greco-cattolica ucraina ha iniziato il processo di beatificazione.
Secondo lo storico statunitense del Cristianesimo Jaroslav Pelikan «fu la figura più rilevante... nell'intera storia della Chiesa ucraina del XX secolo».

Candidatura proposta da Andriy Soletskyy

Giardini che onorano Padre Andrey Sheptytskyy

Trovi un albero nel Giardino Virtuale Storie del Monte Stella.

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Grazie per aver dato la tua adesione!

Contenuti correlati

L’enciclopedia dei Giusti - Shoah e nazismo

sono numerose le storie di salvataggio degli ebrei contro la furia nazista durante la seconda guerra mondiale, ancora poco note o addirittura rimaste sconosciute

Filtra per:

Ci spiace, nessun Giusto corrisponde ai filtri che hai scelto.