English version | Cerca nel sito:

Interviste

La cultura della pace per unire la Siria

Heritage for Peace è un’organizzazione che si occupa di sostenere i siriani negli sforzi per proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale del Paese. Il progetto è nato da un’idea di Isber Sabrine, con cui abbiamo parlato di Palmira, del legame tra cultura e identità e del suo lavoro con Heritage for Peace.


La giustizia e la fragilità dell'essere umano

L'intervista a Dominik Duka, cardinale, teologo, arcivescovo di Praga e primate della Repubblica Ceca, sullo sviluppo morale e spirituale in Repubblica Ceca durante gli ultimi 25 anni. Di Andreas Pieralli


La tragedia di Palmira vista da una siriana

L'avanzata dell'ISIS è una minaccia per l'antica Palmyra ma anche per gli abitanti della città nuova, che rischiano la morte in caso di assedio. Eventualità che dovrebbe preoccupare la comunità e i media occidentali, allarmati per la sorte del celebre sito, ma non altrettanto per il destino dei cittadini, dice Eva Ziedan, archeologa e attivista siriana, che rifiuta i "due pesi e due misure".


Non dimentichiamoci della Siria

Dopo cinque anni dall'inizio del conflitto, le violenze in Siria continuano con una brutalità sempre maggiore. Secondo le stime, le vittime sono oltre 220mila, e gli sfollati oltre 15 milioni. Abbiamo chiesto a Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera, di desciverci la situazione nel Paese.


Genocidio armeno, le parole di Francesco e l'ambiguità della politica

Con la deportazione degli intellettuali armeni di Costantinopoli, il 24 aprile del 1915, iniziava il primo genocidio del '900, tutt'ora negato dal governo turco. Le ricadute storiche e politiche di quei fatti sono evidenti ancora oggi, come dimostrano le reazioni innescate dalle parole di Papa Francesco. Intervista a Marcello Flores.


"Il nostro impegno per la verità e il dialogo"

In Turchia, accanto al negazionismo dei nazionalisti e kemalisti, si fa strada la volontà di molti cittadini di conoscere la realtà storica del genocidio armeno, dice Sibel Asna, fondatrice della Fondazione Hrant Dink, che dal 2007 lavora al dialogo e alla riconciliazione tra i due popoli.


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. È presieduto da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti