English version | Cerca nel sito:

Interviste

Un pianoforte "a favore" dei Giusti

Gaetano Liguori, pianista e compositore, vincitore dell'Ambrogino d'Oro nel 2013, è da anni al fianco di Gariwo con la sua musica. Gli abbiamo chiesto di parlarci del suo libro Confesso che ho suonato (ed. Skirà), in cui racconta la musica, il jazz, l'impegno politico, i viaggi di solidarietà, la città di Milano e i luoghi a cui è più legato.


La Turchia ha bisogno di un’opposizione forte e affidabile

La "questione armena" non è più un tabù per la Turchia, anche se il termine genocidio suscita ancora un rifiuto, perché associato al nazismo. La presa di coscienza va avanti assieme al processo generale di democratizzazione, che richiede tempo e il sostegno dell'Unione Europea, dice Baskin Oran, Professore di Relazioni Internazionali, Università di Ankara, nell'intervista a Gariwo.


Il massacro in sinagoga, Israele si interroga

Poche ore dopo la strage alla Sinagoga di Gerusalemme ovest in cui hanno perso la vita quattro rabbini e un poliziotto, abbiamo parlato del futuro di Israele e del suo governo con Manuela Dviri, scrittrice e giornalista impegnata per la pace e il dialogo tra israeliani e palestinesi. 


Parlare di genocidi in Israele

Yair Auron è uno storico israeliano, specializzato in studi sull’Olocausto e sui genocidi. Lo abbiamo intervistato alla vigilia della conferenza internazionale “The Study of the Shoah and Genocide - 20th Commemoration of the Rwanda Genocide”, prevista per il 4-5 novembre alla Open University.


Vecchi e nuovi antisemitismi

Abbiamo chiesto a Baruch Tenembaum, fondatore dell'International Raoul Wallenberg Foundation, di parlarci della presenza ebraica in America Latina e del crescente fenomeno di antisemitismo.


Aiutare i migranti, un modo nuovo di pensare il pianeta

Con Luciano Scalettari, inviato di Famiglia Cristiana che segue da tempo il continente africano, abbiamo parlato delle migliaia di persone che ogni anno rischiano la vita per raggiungere le nostre coste e di quelle che, a fronte di tanta indifferenza, mettono in gioco la propria per aiutare i migranti.


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. È presieduto da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti