English version | Cerca nel sito:

Interviste

I diari di Stalingrado: le storie di guerra che Stalin censurò perché troppo veritiere

Durante la battaglia più feroce della storia, gli storici sovietici intervistarono oltre 200 soldati dell'Armata Rossa. Oggi, Jochen Hellbeck è diventato il primo storico a leggere le loro storie. Presentiamo l'intervista al professore realizzata da Michal Shapira, lettore senior in Storia e Studi di genere alla Tel Aviv University.


Olivier Mongin: “Il macronismo non esiste”

La rivista Esprit è un motore importante della vita culturale francese, e da oggi anche di quella politica. Infatti, il neoeletto Presidente Emmanuel Macron vi ha lavorato per dieci anni. Proponiamo un'intervista a uno dei caporedattori di Esprit per offrire una visione approfondita della vittoria di En Marche!.


"I bambini soldato, al tempo stesso vittime e colpevoli"

Jonathan Littell da scrittore diventa cineasta e realizza Wrong elements, un film sui bambini soldato reclutati da Joseph Kony in Uganda. Una storia che pone interrogativi morali, al singolo e alla comunità internazionale. Interrogativi che si pongono ogni volta che, purtroppo, non si riesce a impedire un nuovo massacro. 


Turchia più lontana dall'Europa dopo il referendum

Il voto del 16 aprile non ha dato al Presidente Recep Tayyip Erdoğan la vittoria piena che si aspettava e ha suscitato grandi proteste tra i cittadini, che sono totalmente ignorate, dice lo scrittore e politologo turco Cengiz Aktar in questa intervista.


«I mostri sono stati liberati e scatenati»

La guerra in Siria, secondo lo storico Jean-Pierre Filiu, va riportata al centro dell'attenzione in un'ottica di assunzione di responsabilità da parte dell'ONU e della comunità internazionale. Dal puzzle siriano dipendono il futuro della lotta al terrorismo e della stessa democrazia occidentale. Riportiamo l'intervista dello storico al Nouvel Observateur, tradotta integralmente. 


Come gli indiani resistono a Trump

Di ascendenza mista tedesca e ojibwe, portavoce della cultura indiana, Louise Erdrich è una delle figure eminenti della letteratura americana.Riportiamo una sua intervista rilasciata al Nouvel Observateur del 30 marzo 2017, sulle lotte degli indiani contro l'oleodotto del Nord Dakota. 


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. È presieduto da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti