English version | Cerca nel sito:

Interviste

Ebrei a Shanghai, tra speranza e paradosso

La storia degli ebrei di Shanghai è protagonista dal 2012 di Ye-Shanghai, un progetto che unisce le immagini della città dell’epoca a suoni, musica e voci dei sopravvissuti, a cura di Roberto Paci Dalò. Con lui abbiamo parlato della nascita di questo progetto, delle figure dei Giusti e dell’importanza di fare memoria non solo per narrare il passato, ma per far riflettere su quanto avviene oggi, nel mondo che ci circonda.


I diari di Stalingrado: le storie di guerra che Stalin censurò perché troppo veritiere

Durante la battaglia più feroce della storia, gli storici sovietici intervistarono oltre 200 soldati dell'Armata Rossa. Oggi, Jochen Hellbeck è diventato il primo storico a leggere le loro storie. Presentiamo l'intervista al professore realizzata da Michal Shapira, lettore senior in Storia e Studi di genere alla Tel Aviv University.


Olivier Mongin: “Il macronismo non esiste”

La rivista Esprit è un motore importante della vita culturale francese, e da oggi anche di quella politica. Infatti, il neoeletto Presidente Emmanuel Macron vi ha lavorato per dieci anni. Proponiamo un'intervista a uno dei caporedattori di Esprit per offrire una visione approfondita della vittoria di En Marche!.


"I bambini soldato, al tempo stesso vittime e colpevoli"

Jonathan Littell da scrittore diventa cineasta e realizza Wrong elements, un film sui bambini soldato reclutati da Joseph Kony in Uganda. Una storia che pone interrogativi morali, al singolo e alla comunità internazionale. Interrogativi che si pongono ogni volta che, purtroppo, non si riesce a impedire un nuovo massacro. 


Turchia più lontana dall'Europa dopo il referendum

Il voto del 16 aprile non ha dato al Presidente Recep Tayyip Erdoğan la vittoria piena che si aspettava e ha suscitato grandi proteste tra i cittadini, che sono totalmente ignorate, dice lo scrittore e politologo turco Cengiz Aktar in questa intervista.


«I mostri sono stati liberati e scatenati»

La guerra in Siria, secondo lo storico Jean-Pierre Filiu, va riportata al centro dell'attenzione in un'ottica di assunzione di responsabilità da parte dell'ONU e della comunità internazionale. Dal puzzle siriano dipendono il futuro della lotta al terrorismo e della stessa democrazia occidentale. Riportiamo l'intervista dello storico al Nouvel Observateur, tradotta integralmente. 


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. È presieduto da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti