Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Interviste

Turchia: l'Europa rimane a guardare

"Chiediamo all'Europa di non tacere di fronte alle violenze del regime di Erdoğan contro le forze democratiche. Dovete sostenerci perché in Turchia la stampa è ridotta al silenzio". E' l'appello di Figen Yüksekdağ, militante  femminista e socialista, co-presidente dell'HDP, partito di opposizione preso di mira con la legge che ha privato i suoi deputati dell'immunità parlamentare. 


"Così ho aiutato i turisti al Bardo"

Il 15 luglio verrà inaugurato il Giardino dei Giusti di Tunisi. Uno degli alberi sarà dedicato ad Hamadi Abdesslem, la guida tunisina che salvò i turisti italiani durante l’attentato al Museo del Bardo. Ecco cosa ci ha raccontato Hamadi, la cui speranza è quella di risentire le persone con cui ha condiviso quel terribile giorno.


Affrontare i problemi con il cuore aperto

Il 6 marzo 2015 abbiamo dedicato un albero al Giardino dei Giusti di Milano ad Alganesh Fessaha, attivista di origine eritrea impegnata nel soccorso dei migranti. Abbiamo parlato con Alganesh di accoglienza e integrazione, e della speranza che, di fronte a chi fugge da guerre, fame e violenze, non ci si dimentichi della dignità umana. 


Turchia, il diritto non è più applicato

Con il quotidiano Cumhuriyet sotto forte pressione dopo le condanne di direttore e capo-redattore, gli unici canali rimasti indipendenti sono i social media, soprattutto Twitter, Internet e le agenzie di stampa curde, dice il politologo Cengiz Aktar, dopo l'emendamento costituzionale che ha tolto l'immunità ai parlamentari indagati.


"Chi nega non ignora"

Dopo una lunga navette con il Senato, la Camera ha approvato la legge che inserisce nell’ordinamento penale italiano il reato di negazionismo. Ne abbiamo parlato con Donatella di Cesare, filosofa e Docente all’Università La Sapienza di Roma, che ha seguito da vicino l'iter della legge.


"Onorare i Giusti è molto importante per l'umanità"

Dyana Shaloufi Rizek dirige il Museo di Neve Shalom- Wahat el Salam, villaggio cooperativo formato da israeliani e palestinesi che cercano di costruire una convivenza pacifica. Il 31 maggio organizzerà una cerimonia per onorare dei musulmani del Caucaso che salvarono 32 bambini ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.


Gariwo, la foresta dei Giusti

una onlus al servizio della memoria

L'intento di Gariwo è di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, donne e uomini che si sono battuti e si battono in difesa della dignità
Opera dal 1999 ma nasce ufficialmente nel 2001 come Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 diventa onlus. È presieduto da Gabriele Nissim. 

Nel 2003 è nato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella di Milano, che dal 2008 è gestito dall'Associazione per il Giardino dei Giusti, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l'UCEI.
Nel 2012, accogliendo l'appello di Gariwo, il Parlamento europeo ha istituito la Giornata europea dei Giusti - 6 marzo. Nel 2017 l'Italia è stato il primo Paese a riconoscerla come solennità civile, istituendo la Giornata dei Giusti dell'Umanità.

I nostri contatti