Gariwo
QR-code
https://it.gariwo.net/libri-and-co/film/armenia-e-genocidio/588-rue-paradis-2468.html
Gariwo

588, Rue Paradis

di H. Verneuil Francia

Secondo episodio dell’epopea della famiglia Zakarian, in cui il regista sembra apparentemente voler abbandonare del tutto il tema del genocidio, concentrandosi principalmente sulle difficoltà incontrate a scuola nel tentativo di inserirsi nella vita dei compagni. 
Nel corso degli anni, Azad inizierà infatti a prendere distanza dalla comunità armena, fino a quando, diventato nel frattempo un regista teatrale di successo, trovandosi a dirigere una commedia autobiografica sulla storia della propria famiglia dall’arrivo a Marsiglia in poi, verrà contattato da una giornalista, curatrice di un quotidiano pubblicato a Marsiglia in lingua armena, che, nell’intervistarlo per scrivere un articolo sulla storia della sua famiglia, fa riavvicinare Azad alla cultura armena. Ciò permetterà ad Azad di ricostruire anche un rapporto col padre, rimasto invece intimamente legato alla proprie origini armene.
Nel frattempo la sua famiglia, insediatasi all’inizio nella parte più povera di Rue Paradis, riuscirà negli anni a traslocare in zone sempre meno povere sino al momento in cui Azad, dopo la morte del padre, decide di regalare alla madre una villa d’epoca, con un meraviglioso giardino fiorito, situata nella parte più elegante della via. 
Nonostante la gioia per l’incredibile regalo, il pensiero della madre non riesce a fare a meno di tornare al ricordo del difficile arrivo a Marsiglia, e soprattutto della drammatica decisione di lasciare l’Anatolia, a causa dei massacri subiti dalla propria famiglia. 

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Grazie per aver dato la tua adesione!