English version | Cerca nel sito:

Helena Janeczek visita il Giardino di Milano

"La memoria è qualcosa che si cura, che va verso il futuro"



"Trovo molto bella l'idea simbolica e reale del Giardino, perché la memoria è qualcosa che si cura, che deve crescere, che deve rinnovarsi, che dev'essere rilanciato verso il futuro". 

"Quello che ho già visto nelle targhe è che il Giardino è proiettato non solo al passato, ma anche al presente e al futuro".  

Anche Helena Janeczek, scrittrice tedesca naturalizzata italiana Premio Strega 2018 con "La ragazza con la Leica", era all'inaugurazione del rinnovato Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano. 

A cura di Joshua Evangelista, Ufficio Stampa e Comunicazione Gariwo 

6 ottobre 2019

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.