Giardino di Pistoia

Le persone in GariwoNetwork
Mauro Matteucci

Inaugurato sabato 16 novembre 2013, il Giardino dei Giusti di Pistoia è costituito da un piccolo spazio erboso e un grande ulivo posti accanto alla Chiesa di Santa Maria Maggiore in Vicofaro. Dieci i Giusti onorati, i cui nomi sono incisi sulle pietre collocate nel prato.

Sorto su iniziativa del Centro Studi Giuseppe Donati e del Centro di Documentazione e di Progetto Don Lorenzo Milani, è stato inaugurato alla presenza delle autorità cittadine, di alcuni familiari dei Giusti -  tra cui Elisabetta Baldi, moglie di Antonino Caponnetto, ed Egidia Beretta, mamma di Vittorio Arrigoni - di ospiti italiani e stranieri e di molti bambini delle scuole primarie, protagonisti attivi dell’iniziativa. Presenti anche Pietro Kuciukian, console onorario della Repubblica di Armenia, e Anna Maria Samuelli, entrambi fondatori di Gariwo, la foresta dei Giusti

Il Giardino dei Giusti a Pistoia è un progetto di memoria e di etica che tende ad unire laici e credenti a partire dall’esempio di figure morali che pur nella loro diversità sono unite nell’impegno di promuovere gli ideali di giustizia, solidarietà e verità.

Durante la cerimonia il presidente del Centro Studi Donati, Giancarlo Niccolai, ha ricordato il valore esemplare per le nuove generazioni di una cultura della pace, della solidarietà e dell’accoglienza, mentre Mauro Matteucci del Centro di Documentazione Don Milani, ha sottolineato che l’iniziativa propone un percorso etico e educativo, che ha come punto di partenza uno dei pensieri più alti del maestro di Barbiana: “Ogni anima è un universo di dignità infinita”. “I Giusti onorati oggi appartengono ad ognuno di noi, al nostro futuro e “Giusto” non è solo colui che sa dire di no al male ma è anche colui che sa orientare la società al bene”, ha aggiunto Matteucci.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Le figure onorate in questo Giardino

Ultimi post

Giardini

Ruanda 1994: ricordare per educare al rispetto delle differenze

di Mauro Matteucci (Giardino di Pistoia)

Rwanda 1994: ricordare per educare al rispetto delle differenze


Le nostre differenze ci arricchiscono, non devono mai condurci verso una strada che ci divide. Siamo i privilegiati della natura, non lo dimentichiamo mai. Le nostre diversità sono una ricchezza da condividere.

1 commento

Eventi

Veglia laica di memoria e di resistenza. Vicofaro, 31 luglio 2019

di Mauro Matteucci (Giardino di Pistoia)

L'iniziativa è stata molto coinvolgente con un pubblico numeroso e partecipe, tra cui spiccava la presenza di un gruppo di scout di Trento e dei ragazzi africani accolti da don Massimo. Uno di loro, proveniente dal Gambia ha letto la bellissima lettera inviata dal Ruanda da Yolande Mukagasana, strao

La solidarietà è più forte del virus

di Mauro Matteucci (Giardino di Pistoia)

Sappiamo che l’Italia vive ormai da giorni un momento drammatico per il diffondersi di questa tremenda malattia chiamata Coronavirus. Perciò abbiamo deciso di scrivere una lettera per esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime, ai malati, a tutti coloro che vivono

carica altri post