English version | Cerca nel sito:

Persecuzioni

Coronavirus, sul web tornano teorie antisemite del complotto

I suprematisti bianchi e gli ideologi di estrema destra individuano negli ebrei gli ideatori di un complotto per diffondere il coronavirus e alcuni politici ne approfittano. Lo afferma Cécile Guerin, giornalista e ricercatrice francese, in un'analisi pubblicata sul quotidiano israeliano Haaretz.


​Ruanda, i Giusti e la speranza per l’umanità

Il massacro in Ruanda è durato solo 100 giorni. Migliaia di Tutsi sono stati torturati e violentati e migliaia hanno visto morire i propri cari. Da adolescente, sono stato ferito durante questo genocidio e ho visto i miei cari assassinati. Una banda di assassini stava per uccidermi: sono sopravvissuto perché un uomo si è gettato sopra di me per parare il colpo con il suo corpo...


Il Portogallo regolarizza gli immigrati perché accedano ai servizi sociali

Tutti gli immigranti che hanno presentato domanda di residenza o di asilo possono accedere ai servizi sociali, alle misure di sostegno e al Servizio Sanitario Nazionale portoghese almeno fino all'1 luglio. Una misura necessaria affinché, nell'emergenza per il coronavirus, i diritti degli immigrati siano garantiti.


Israele e Palestinesi collaborano per fermare il coronavirus

Il governo israeliano ha rafforzato le misure contro il contagio e avvia un'azione comune con l'Autorità Palestinese, mentre da Gaza i medici lanciano un appello urgente all'OMS per avere aiuti. Prima dell'emergenza israeliani e palestinesi hanno celebrato i Giusti dell'umanità nel villaggio "Oasi di Pace".


L'uomo che misura i ghiacciai

«Alla fine, la battaglia sul clima la vinceremo noi. I buoni trionferanno. Certo, dovremo lottare strenuamente contro chi continua a inquinare e a sfruttare criminosamente le risorse, contro l’ignoranza e contro il negazionismo, ma sono sicuro che riusciremo a salvare il pianeta. Senza questa certezza, la mattina non riuscirei neanche a scendere dal letto». Kim Holmén, geofisico e direttore del Norwegian Polar Institute di Longyearbyen


Iraq a una prova difficile, tra COVID-19 e instabilità politica

L'Iraq deve affrontare l'emergenza COVID-19. Adnan Al-Zurfi, incaricato di formare il nuovo governo, non avrà un compito facile. Ne parliamo con Andrea Plebani, ricercatore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e dell'ISPI, autore del volume «La terra dei due fiumi allo specchio. Visioni alternative di Iraq dalla tarda epoca ottomana all'avvento dello «Stato islamico» (editore Rubbettino).


Persecuzioni, torture, massacri

la violazione dei diritti umani

L'articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, adottata a Parigi dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948, recita:
"Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza".
Il giorno precedente la stessa Assemblea Generale aveva approvato a New York la Convenzione sulla prevenzione e la condanna del crimine di genocidio, definito come l'intenzionale distruzione, in tutto o in parte, "di un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso", con la nota esclusione dei gruppi politici per l'opposizione dei Paesi del blocco sovietico, che temevano di essere coinvolti nelle accuse per le persecuzioni degli avversari (i cosiddetti nemici del popolo condannati ai lavori forzati nei gulag).

leggi tutto

 

Multimedia

Beautiful People

sul conflitto in Bosnia- Erzegovina, 1999

La storia

Andrej Sacharov

ha difeso la pace e la dignità umana nel GULag