English version | Cerca nel sito:

Africa

Violenze elettorali in Kenya

Un rapporto della Commissione di verità e giustizia del Paese africano condanna il Presidente Uhuru Kenyatta, figlio del leader anti-colonialista Jomo, per gli scontri post-elettorali del 2007-2008 che causarono 1.000 vittime e lo sfollamento di 600.000 persone.


Stato di emergenza in Nigeria

Con un discorso trasmesso dalle radio e dalle televisioni del Paese il Presidente della Nigeria ha dichiarato lo stato di emergenza nellle aree nord-orientali di Borno, Yobe e Ademawa, per arginare le violenze del gruppo islamista Boko Haram.


Bosco Ntaganda si consegna a Kigali

Il ricercato numero 1 dell'Aja accusato di reclutamento di bimbi soldato, stupri, persecuzioni etniche e omicidi si è consegnato all'ambasciata USA della capitale ruandese. Che cosa l'ha spinto a farlo? Come cambiano la politica africana e la percezione della giustizia internazionale?


La questione Mali e il rischio genocidio

Secondo un rapporto del Consigliere speciale del Segretario generale ONU per la prevenzione del genocidio, Adama Dieng, i numerosi casi di violenze e rappresaglie contro ribelli e civili arabi e tuareg costituiscono il rischio di un futuro genocidio. La preoccupazione è condivisa anche da UNHCR e CPI.


Una pillola per attraversare il confine

Trattamenti medici invasivi effettuati di nascosto o contro la volontà delle donne etiopi nei centri di transito in attesa di entrare nello Stato di Israele. Con l'obiettivo di renderle sterili. È quanto denunciato dal quotidiano israeliano Haaretz, che si basa sull'ammissione di una fonte governativa.


Il Congo diviso

Il governo di Kabila è debole e i ribelli si sono impadroniti della città di Goma. Centinaia di migliaia le vittime e gli sfollati. Gariwo ha interpellato Yolande Mukagasana e i responsabili del progetto americano Enough, che difende i diritti umani e lotta per prevenire i genocidi.