English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

In Siria c'è un massacro senza fine

Shady Hamadi è uno scrittore e attivista italo-siriano. A Gariwo racconta che i suoi familiari sono ad Homs, la città colpita dal regime e chiede a tutti di indossare un nastro nero in segno di solidarietà con la Siria.


Siria, bombe su Homs

Il regime di Assad stringe la città nella morsa dei bombardamenti cercando di mettere a tacere la feroce protesta della gente. Il bilancio di vittime è altissimo.


Ancora una polemica per Sergio Romano

Prima il negazionismo sul genocidio armeno, ora la politica estera di Israele.
Il curatore della rubrica Lettere al Corriere si appella alla libertà di pensiero per difendersi dalle critiche dei lettori.
Agli inviti a entrare nel merito delle controversie, ribadisce il proprio diritto al dissenso, ma non risponde alle contestazioni sulle sue argomentazioni.


Siria, dieci mesi di violenta repressione

5.000 morti dallo scoppio della rivolta, molti dei quali civili disarmati. Il fenomeno dei disertori. le sanzioni dell'Unione Europea. Gli osservatori della Lega Araba. Cina e Russia sostengono Assad. E al culmine delle violenze, assassinato il giornalista francese Gilles Jacquier, vincitore del premio Ilaria Alpi.  


La protesta è donna

Le donne scendono in piazza in Egitto e in Bielorussia  e sono vittime di violenza.


Siria, Human Rights Watch fa i nomi dei funzionari violenti

L'associazione britannica ha fatto presentato denuncia all'Aja contro 74 alti dirigenti e scherani del regime di Assad che hanno "ordinato o permesso uccisioni, torture e arresti illegali" durante la repressione che ha insanguinato il Paese. Lo scopo è di incentivare le diserzioni e gli atti di insubordinazione. 


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

L'onda

Dennis Gansel

La storia

Raphael Lemkin

il grande giurista che ha formulato la definizione di genocidio e l'ha imposta al mondo