English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Guatemala, arrestato alto ufficiale

Il 17 giugno è stato arrestato il Generale +++Héctor Mario Lopez Fuentes++, Capo di Stato Maggiore dell'esercito guatemalteco negli anni 1982-1983 quando ebbero luogo alcune delle più sanguinose +++stragi del Guatemala++. Gli vengono contestati 12 massacri, di cui il più grave fu commesso a +++Quiché++, nel cosiddetto Triangolo di Ixil abitato in larga parte da indigeni maya. 


Teheran, in cella le donne dell'opposizione

Nuova stretta del regime iraniano contro l'opposizione. A pochi giorni dall'anniversario della morte di Neda, la studentessa uccisa nel corso delle proteste post elettorali del 2009, sono state messe in carcere tre donne: la regista Mahnaz Mohammadi, la fotografa Maryam Majd e la giornalista Zahra Yazdani.


I limiti della libertà in Birmania

La leader democratica birmana incontrerà presto il ministro del Lavoro della giunta militare, Aung Kyi. Secondo la BBC potrebbe trattarsi di un meeting per decidere il futuro della National League for Democracy, il partito guidato dal Premio Nobel per la Pace, che in questi giorni è in viaggio attraverso il Paese a visitare luoghi simbolo e incontrare i suoi sostenitori. 


Siria, nasce il Consiglio di Salvezza Nazionale

350 sigle dell'opposizione al regime di Bashar al-Assad hanno istituito un organismo di 25 membri che cercherà di superare le "divisioni tattiche" e il "caos organizzativo" che regna tra i dissidenti su cui incombe la dura repressione del regime. 


Buon compleanno, Madiba

Il simbolo della lotta contro la segregazione razziale Nelson Mandela compie 93 anni e chiede al mondo un solo regalo: che ciascuno impieghi 67 minuti, come gli anni che ha speso per il Sudafrica, per migliorare il mondo.


Il premio "Quadriga" non andrà a Putin

Gli organizzatori hanno annunciato che non assegneranno il riconoscimento al Primo ministro russo Vladimir Putin, come previsto, per la pioggia di proteste ricevute contro il loro progetto.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

Butterfly

Yusra Mardini

Multimedia

Le parole di Pinar Selek

"la parola chiave? Resistenza"

La storia

Guardia Costiera

uomini e donne che rischiano la vita per soccorrere chi fugge da fame e violenze