English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Barack Obama e l'intervento in Libia

Il Presidente Usa afferma: "impedire che Gheddafi sconfigga i suoi oppositori risponde all'interesse strategico dell'America. Un massacro avrebbe portato alla fuga della Libia di altre migliaia di profughi, creando enormi pressioni sui pacifici, ma ancora molto fragili, processi di transizione in Egitto e Tunisia".


Minoranze etniche e religiose nel Mediterraneo

Il Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente promuove un Convegno internazionale che mette a confronto l’esperienza e i percorsi delle minoranze nelle due sponde del Mediterraneo.


"Non temo la morte ma di perdere la battaglia"

Mohammad Nabous detto Mo, ha fondato la web-tv di Bengasi Lybia Alhurra ed è stato ucciso in diretta, per aver cercato di denunciare il regime di Gheddafi.


Sulla testa dei serpenti

Lontano dagli occhi della comunità internazionale, alcuni regimi arabi reprimono i rivoltosi. È il caso di tre Paesi dove i regimi continuano a "danzare sulla testa dei serpenti", dal nome della politica di divide et impera praticata con crescente difficoltà dal leader yemenita Saleh.


Intervento in Libia

L'ONU con la risoluzione n. 1973 approva la no fly zone sulla Libia. Inizia l'operazione "Alba dell'Odissea" e si apre il confronto tra Occidente e Lega araba sulla possibilità di cacciare il dittatore libico.


"La risoluzione ONU è in colpevole ritardo"

Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera analizza la situazione in Libia a poche ore dal provvedimento dell'ONU che stabilisce la no fly-zone.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Invictus

il film di Clint Eastwood sull'apartheid

La storia

Mohamed Bouazizi

il giovane che ha dato il via alle Primavere arabe