English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

La Siria sotto la lente di ingrandimento

Il giornalista Pietro Somaini analizza la situazione del Paese scosso dalla Primavera Araba, dopo che l'Onu ha denunciato gravi violazioni dei diritti umani nel Paese.


Dal Kenya mandato d'arresto per Bashir

L'alta corte del Kenya ha spiccato un mandato d'arresto per Omar al Bashir, il presidente sudanese, con l'accusa di genocidio e crimini contro l'umanità.


La guerra dei narcos finisce all'Aja

Denunciato per crimini contro l'umanità il Presidente messicano Felipe Calderòn, con l'accusa di non aver rispettato il diritto bellico e di aver deliberatamente attaccato i civili nella guerra dichiarata dal suo governo al narcotraffico. L'avvocato Netza Sandoval spera con l'esposto di sensibilizzare la comunità internazionale sulla situazione disperata del Messico, un Paese sempre più a rischio anche per donne e giornalisti. 



Siria, l'ONU denuncia massacri di bambini

Le forze di sicurezza del dittatore siriano Bashar al Assad hanno commesso "gravi violazioni dei diritti umani" secondo un rapporto ONU sulla repressione in Siria. "Almeno 256 bambini" sarebbero stati uccisi, torturati ed esposti a gravi danni alla salute mentale. Gli USA hanno denunciato le violenze, l'Unione Europea sta valutando di inasprire le sanzioni contro Damasco.  


Le elezioni in Egitto

Editoriale di Pietro Somaini, giornalista

Il 28 novembre comincia il lungo e macchinoso processo elettorale che dovrebbe segnare la transizione tra una dittatura militare durata 60 anni, passando da Nasser, Sadat e Mubarak, e un regime civile e pluralista, ancor prima che


Erdogan si scusa per gli eccidi di curdi

Il Primo Ministro turco si è scusato a nome dello Stato per l'uccisione di più di 13.000 curdi negli anni '30. Secondo il corrispondente della BBC da Istanbul Jonathan Read, Erdogan ha aperto uno dei capitoli bui della storia turca, consentendo ai cittadini di farsi un'opinione. 


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

La storia

Sihem Bensedrine

giornalista che si batte per i diritti civili