English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Il Portogallo regolarizza gli immigrati perché accedano ai servizi sociali

Tutti gli immigranti che hanno presentato domanda di residenza o di asilo possono accedere ai servizi sociali, alle misure di sostegno e al Servizio Sanitario Nazionale portoghese almeno fino all'1 luglio. Una misura necessaria affinché, nell'emergenza per il coronavirus, i diritti degli immigrati siano garantiti.


Israele e Palestinesi collaborano per fermare il coronavirus

Il governo israeliano ha rafforzato le misure contro il contagio e avvia un'azione comune con l'Autorità Palestinese, mentre da Gaza i medici lanciano un appello urgente all'OMS per avere aiuti. Prima dell'emergenza israeliani e palestinesi hanno celebrato i Giusti dell'umanità nel villaggio "Oasi di Pace".


L'uomo che misura i ghiacciai

«Alla fine, la battaglia sul clima la vinceremo noi. I buoni trionferanno. Certo, dovremo lottare strenuamente contro chi continua a inquinare e a sfruttare criminosamente le risorse, contro l’ignoranza e contro il negazionismo, ma sono sicuro che riusciremo a salvare il pianeta. Senza questa certezza, la mattina non riuscirei neanche a scendere dal letto». Kim Holmén, geofisico e direttore del Norwegian Polar Institute di Longyearbyen


Iran, dubbi sulle dimensioni dell'epidemia COVID-19

A due giorni da Nowruz, Capodanno Persiano, l'Iran combatte una dura battaglia contro l'epidemina, che non rallenta. Dubbi sui dati ufficiali del contagio, contestati dal calciatore Mohammad Mokhtari, che critica la gestione dell'emergenza e viene arrestato. Nomi eccellenti tra i contagiati e le vittime del virus.


La tregua a Idlib è necessaria per evitare un conflitto più ampio

La trattativa Turchia-Russia deve raggiungere un accordo sicuro per evitare che il conflitto tra il Presidente turco Erdogan e il Presidente siriano Assad degeneri in uno scontro più grave tra la Turchia, che da anni tenta di eliminare Assad, e la Russia, da sempre al fianco di Damasco.


A Lesbo, un'atmosfera di conflitto

Come cittadina di Lesbo, sto cercando di salvare la mia dignità. Non puoi immaginare quanto alcuni di noi si vergognino di quello che sta accadendo. C’è una situazione che sembra un conflitto civile, una realtà tremenda. Daphne Vloumidi, albergatrice di Lesbo Giusta per l’accoglienza al Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano. 


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

Una vita da dissidente

Win Tin e Sophie Malibeaux

Multimedia

Milano - Auschwitz

sesta puntata de "Il rumore della memoria"

La storia

Don Francesco Cavazzuti

Il prete missionario che ha protetto i contadini in Brasile a rischio della vita