English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Siria, è strage di innocenti

Nel villaggio di Taidou (regione di Houla) le milizie filoregime freddano 108 civili tra cui 34 donne e 49 bambini. Fallisce il piano dell'inviato Onu Kofi Annan. Assad incolpa "terroristi e contrabbandieri di armi". Le potenze occidentali espelleranno gli ambasciatori siriani. 


Al-Khawaja termina sciopero della fame

29 maggio
Il dissidente incarcerato ha annunciato la fine della sua protesta dopo la liberazione del detenuto politico Najb Rajab. Secondo la stampa estera avrebbe dichiarato: "Ora il mondo è più consapevole del dramma del Bahrein. 


Il genocidio degli herero

Nel 1904 i popoli indigeni della Namibia si ribellarono alla dominazione tedesca. Furono rinchiusi in campi di concentramento e costretti a cuocere i crani dei loro congiunti. L'ordine era: "Ogni herero verrà ucciso, compresi i bambini e le donne. Andatevene tutti o vi spareremo".


I ricatti dei criminali di guerra

Il giudice Fatou Bensouda, che succederà a Luis Moreno Ocampo alla guida della Corte Penale Internazionale il mese prossimo, ha dichiarato che gli imputati per crimini di guerra ricattano i potenti per ottenere impunità e coperture. 


L'Egitto al voto

Sogni e speranze degli egiziani sono concentrati sul primo voto libero della loro lunga storia. Tredici candidati, sogni e speranze, con qualche nota dolente come la marginalità delle donne. E non manca chi dice: "Non serve un faraone, ma un impiegato". 


Dov'è Farah?

Dalle pagine de Il Fatto Quotidiano l'attivista Shady Hamadi denuncia la scomparsa di Farah Hwijeh, 30 anni, siriana. La ragazza è stata arrestata dai servizi di sicurezza senza motivo lo scorso cinque maggio.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

Butterfly

Yusra Mardini

Multimedia

Il discorso di Aung San Suu Kyi

dopo la vittoria elettorale

La storia

Yusra Mardini

una giovane nuotatrice per i diritti dei rifugiati