English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Gilad Shalit torna a casa

Liberato dopo 2000 giorni di prigionia il caporale israeliano Gilad Shalit. Dopo un incontro con il premier Bibi Netanyahu alle 9.37 di stamattina, i parenti hanno potuto sentire il giovane al telefono. Si moltiplicano le indiscrezioni sull'identità dei prigionieri palestinesi scambiati con il ragazzo.


A tre donne il Premio Nobel della Pace

Le vincitrici sono la Presidente della Liberia Ellen Johnson Sirleaf, la sua connazionale Leymah Gbowee e la yemenita Tawakkul Karman. Oslo spera di poter contribuire a porre fine alla "soppressione delle donne che avviene ancora in molti Paesi e realizzare il loro enorme potenziale di costruzione della democrazia e della pace".


È morta Wangari Maathai

Si è spenta a 71 anni una delle figure più rilevanti del continente africano per l'impegno in favore della tutela dei diritti umani e dell'ambiente. Wangari Maathai è la fondatrice del Kenya's green belt movement e per la sua battaglia in favore dei diritti umani è stata arrestata e picchiata.


Netanyahu e Abu Mazen alle Nazioni Unite

"Condividiamo lo stesso patriarca. Viviamo nella stessa terra. I nostri destini si intrecciano. Cerchiamo di realizzare la visione di Isaia - "Il popolo che cammina nelle tenebre vedrà una grande luce. Lasciate che sia la luce della pace". Queste le parole rivolte all'ONU da Netanyahu alla sua controparte palestinese Mahmoud Abbas. All'interno i discorsi integrali dei due leader.


"Lo stato palestinese è ancora lontano"

L'editorialista del Corriere della Sera analizza il conflitto tra Israele e Palestina dopo gli interventi di Netanyahu e Abu Mazen alle Nazioni Unite.


Guatemala, arrestato alto ufficiale

Il 17 giugno è stato arrestato il Generale +++Héctor Mario Lopez Fuentes++, Capo di Stato Maggiore dell'esercito guatemalteco negli anni 1982-1983 quando ebbero luogo alcune delle più sanguinose +++stragi del Guatemala++. Gli vengono contestati 12 massacri, di cui il più grave fu commesso a +++Quiché++, nel cosiddetto Triangolo di Ixil abitato in larga parte da indigeni maya. 


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Sulle sue spalle

il film su Nadia Murad

La storia

Akbar Ganji

il giornalista simbolo della dissidenza al regime degli ayatollah