English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Igor Trocchia, la solitudine di un allenatore contro il razzismo

Un anno fa Mattarella lo ha nominato Cavaliere per il suo impegno nel difendere un suo calciatore durante un grave atto razzista. Oggi Trocchia denuncia la fragilità del calcio italiano, troppo blando nel contrastare le discriminazioni e nel formare allenatori in grado di tutelare i calciatori dal razzismo dilagante. 


La tregua a Idlib è necessaria per evitare un conflitto più ampio

La trattativa Turchia-Russia deve raggiungere un accordo sicuro per evitare che il conflitto tra il Presidente turco Erdogan e il Presidente siriano Assad degeneri in uno scontro più grave tra la Turchia, che da anni tenta di eliminare Assad, e la Russia, da sempre al fianco di Damasco.


A Lesbo, un'atmosfera di conflitto

Come cittadina di Lesbo, sto cercando di salvare la mia dignità. Non puoi immaginare quanto alcuni di noi si vergognino di quello che sta accadendo. C’è una situazione che sembra un conflitto civile, una realtà tremenda. Daphne Vloumidi, albergatrice di Lesbo Giusta per l’accoglienza al Giardino dei Giusti di tutto il mondo di Milano. 


Essere cristiani in Cina

Quando pensiamo al rapporto tra Cina e religione, automaticamente immaginiamo le violenze contro la popolazione tibetana o ancora la repressione degli uiguri. La discriminazione religiosa colpisce tuttavia anche la popolazione cristiana, con la distruzione dei luoghi di culto, la rimozione dei sacerdoti e gli arresti dei fedeli...


Mauro Palma e il Garante per prevenire la tortura

Il 5 novembre scorso, l’Università degli Studi Roma Tre ha conferito la laurea honoris causa in Giurisprudenza a Mauro Palma, attuale presidente del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, la più giovane Autorità indipendente del Paese, l’unica alla quale sia stata affidata una competenza in materia di tutela dei diritti umani.


Immigrazione, dati e trend dal rapporto Idos

"Nell’anno trascorso – ha dichiarato Luca Di Sciullo, presidente Idos – c’è stato il tentativo di portare la nostra società a fasi storiche passate, abbiamo visto realizzarsi un’eclissi del senso dell’umano, dinanzi a quella che è stata chiamata la crisi dei migranti, che a essere onesti dovremmo chiamare crisi dell’Europa." Dall'articolo di Antonio Barbangelo, giornalista. 


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

I narcos mi vogliono morto

Alejandro Solalinde e Lucia Capuzzi

Multimedia

Taking Root

il film su Wangari Maathai

La storia

Azucena Villaflor

fondatrice delle Madri di Plaza de Mayo