English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Proteste a Mosca per chiedere il rilascio degli oppositori

Dopo la seconda condanna di Khodorkovskij, il Cremlino continua a zittire i dissidenti. Al municipio di Mosca, da qualche giorno c'è sempre chi protesta con un picchettaggio solitario: basta essere in due per fare scattare il reato di manifestazione che prevede pene severissime.


Lo scontro di civiltà in Sudan

Secondo lo storico Benny Morris il prossimo referendum per l'indipendenza del Sudan meridionale rischia di scatenare uno scontro violento.
Lanciato oggi un progetto per vigilare contro le possibili violazioni dei diritti umani nel Paese attraverso le fotografie scattate da un satellite.


Argentina, ergastolo all'ex dittatore Videla

Il generale è stato riconosciuto colpevole del sequestro, della tortura e della fucilazione di 31 detenuti politici rinchiusi in un carcere di Cordoba tra l'aprile e l'ottobre 1976. Carcere a vita anche per Benjamin Menendez.


In Ungheria un freno alla libertà di stampa

Budapest inaugura il semestre ungherese di Presidenza dell'UE con una legge bavaglio per giornali e televisioni. Preoccupazione di reporter ed esperti internazionali.


Libertà per lo scrittore turco Dogan Akhanli

In carcere a Istanbul Dogan Akhanli, scrittore e attivista politico tedesco di origine turca. 
Akhanli ha firmato due volumi sul genocidio armeno, domandato un'inchiesta indipendente per l'omicidio del giornalista Hrant Dink e fondato un'associazione che educa alla memoria del Metz Yeghern.


Putin: "Khodorkovsky? Ladri stiano in galera"

Il Primo ministro ha espresso pesanti dichiarazioni in merito all'ex oligarca a poche settimane dalla sentenza del secondo processo.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Appena apro gli occhi

Canto per la libertà

La storia

Lina Attalah

giovane giornalista indipendente egiziana, cofondatrice del giornale Mada Masr