English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Il gesto estremo di un 54enne a Varsavia

Piotr, 54 anni, il 19 ottobre si è dato fuoco in piazza a Varsavia dopo avere distribuito una "lettera al popolo polacco" contenente accuse al governo populista. Il gesto suscita emozione e ricorda quello di Jan Palach nel 1969. 


La sovranità che conta sul serio

Talvolta i popoli che mirano all'autodeterminazione sperano in un futuro democratico; altre volte sono antichi Stati come l'Inghilterra a invocare una peculiarità. L'ex Alto Rappresentante per la Politica estera europea Javier Solana ha scritto un articolo che fa chiarezza sul difficile rapporto tra lo stato-nazione, l'integrazione economica dei Paesi e la democrazia.


Almeno 50 attivisti per la pace uccisi in Kenya

Nel Kenya guidato da Uhuru Kenyatta, uomini e donne che cercavano di fermare la violenza inter-etnica esplosa dopo le elezioni di agosto sono stati feriti e persino brutalmente assassinati dalla polizia. I responsabili del controllo sul voto sono stati eliminati o costretti a espatriare. Così si presenta oggi il regime del Paese africano.


Kaleydoskop, finestra sulla cultura e società civile turca

La nuova rivista online che racconta la Turchia attraverso la letteratura, il cinema, la fotografia, la satira, la musica e dà voce alla società civile. Ideata e diretta da Lea Nocera. In redazione Fazila Mat (caporedattrice), Giulia Ansaldo, Carlotta De Sanctis e Valentina Marcella.


Ambiente e Democrazia

Il Premio Sacharov per la libertà di pensiero quest’anno oscilla tra l’attivismo per l’ambiente e la lotta per la democrazia: niente di più attuale e rischioso per cui lottare. I finalisti sono: Aura Lolita Chavez Ixcaquic - difensore della terra e dei popoli indigeni, Dawit Isaak - giornalista e prigioniero di coscienza in Eritrea e l’opposizione democratica in Venezuela.


Don Alejandro Solalinde

Il 16 ottobre alle 10 e 30 al Bosco dei Giusti, Parco delle Groane di Solaro, in collaborazione con la rete di accoglienza Bonvena - fondo Hope - avverrà la messa a dimora di un albero e un cippo dedicato al Sacerdote messicano Don Alejandro Solalinde, che sarà presente alla cerimonia.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

I narcos mi vogliono morto

Alejandro Solalinde e Lucia Capuzzi

Multimedia

Dawson: Isla 10

Film sul lager dei golpisti cileni, dalle memorie di Sergio Bitar

La storia

​Sonita Alizadeh

la rapper che ha denunciato il dramma delle spose bambine