Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Le sfide per i diritti umani

Alla vigilia delle elezioni europee, abbiamo deciso di parlare del ruolo dell’Europa nella difesa dei diritti umani durante la seconda edizione di GariwoNetwork, in programma il 29 novembre ai Frigoriferi milanesi. Ad approfondire questo argomento sarà Marcello Flores, con cui abbiamo parlato della situazione attuale dei diritti umani nel mondo, tra percezioni, sfide e organizzazioni internazionali.


Sul clima al mondo serve una rivoluzione

Per evitare gli effetti più catastrofici dei cambiamenti climatici, il mondo ha bisogno di politiche senza precedenti. È quanto emerge dal rapporto del panel Onu sul riscaldamento globale. Non basterebbe infatti limitare, come stabilito dagli accordi di Parigi del 2015, la crescita della temperatura media a un massimo di 2 gradi: il punto di non ritorno sarebbe più vicino a 1,5 gradi, di cui 1 già raggiunto.


"Non avete una coscienza?"

Questo il grido della madre di un ragazzo curdo scomparso nelle repressioni in Turchia, durante la conferenza stampa organizzata per cercare il confronto con Erdogan. Dopo che la polizia di Istanbul ha represso con la forza un raduno delle Madri del Sabato, di cui fa parte. 


"L'Europa dev'essere rifondata"

"Con il fallimento di una Costituzione europea, l'erosione dei valori di solidarietà ha assunto dimensioni sempre più inquietanti. Tuttavia sembra che ciò non basti a scuotere le élite dei funzionari dal loro sonno dogmatico". Inizia così l'appello accorato di alcuni docenti universitari franco-tedeschi per "rifondare" l'Europa.


Algeri, 1957. Maurice Audin, ucciso perchè contrario alla guerra

Giovedì 13 settembre 2018 il Presidente francese Macron ha ammesso responsabilità francesi nelle torture commesse dall'esercito durante la Guerra d'Algeria. Si è scusato con la vedova di Maurice Audin, giovane docente contrario al conflitto ucciso dai militari ad Algeri nel 1957.


Stato di Israele vs. popolo ebraico

La giornalista di Haaretz Eva Illouz ha ripercorso, in un articolo del 19 settembre 2018, la storia dei controversi legami tra Israele, l'Ungheria di Orbán, la Polonia di Morawiecki, l'America di Trump e la Russia di Putin, ipotizzando alcuni scenari futuri che riguardano le comunità ebraiche del mondo, le democrazie occidentali, e l'Unione Europea. Proponiamo la traduzione delle sue riflessioni.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Cities for life: NO alla pena di morte

30 novembre, la mobilitazione delle città contro la pena capitale

La storia

Hashem Aghajari

storico perseguitato per aver criticato gli ayatollah