English version | Cerca nel sito:

Diritti umani e crimini contro l'Umanità

Violenza sulle donne e Covid

Nel mondo una donna ogni tre è vittima di violenza fisica o sessuale da parte del proprio partner. E questa violenza aumenta in ogni tipo di emergenza, alimentata dalle angosce e dai timori che concernono la malattia e il senso dell’esistenza, dalla frustrazione, dai tempi di convivenza più lunghi e spesso dall’abuso di alcol favorito dall’inattività. Inevitabile che il lockdown conseguente alla pandemia sia stato un trigger potente di questa drammatica piaga.


La Russia vuole una vittoria diplomatica vantaggiosa in Siria

La vicenda di Rami Makhlouf, miliardario siriano e cugino del Presidente Assad, fa luce sulle lotte di potere che caratterizzano la Siria postbellica, dove la Russia vorrebbe liberarsi della presenza dell'Iran e di Assad per gestire da sola ricostruzione, scrive Zvi Bar'el, editorialista del quotidiano Haaretz.


USA, il virus diventa grido di battaglia per i suprematisti bianchi

Gli estremisti americani vogliono trasformare la pandemia in un potente mezzo di reclutamento tramite Internet e nelle città, approfittando della crisi sanitaria per propagandare la dottrina del suprematismo bianco, scrive Neil MacFarquhar in un articolo sul crescente attivismo della destra USA, pubblicato sul New York Times.


A Timor Est governo e Chiesa locale impegnati contro il Covid-19

Casi di coronavirus: 24. Decessi: zero. Guariti: 20. È il bilancio dell’epidemia a Timor Est, piccolo Paese del sud-est asiatico (1,3 milioni di abitanti) che è riuscito a contenere l’epidemia e a evitare vittime, chiudendo i confini e trovando un forte alleato nella Chiesa cattolica, a fianco del governo contro il virus.


La Cina e il Covid-19 visti da Pechino

Gabriele Battaglia, milanese, vive da molti anni a Pechino da dove è corrispondente per la Radiotelevisione svizzera e per Radio Popolare e scrive di questioni cinesi su Internazionale. Lo abbiamo intervistato a proposito delle strategie politiche ed economiche del governo di Pechino durante e dopo la pandemia.


La risposta di Trump al virus riflette disprezzo per la scienza

Dallo scoppio dell'epidemia da Covid-19 il presidente Trump ha più volte contraddetto gli esperti confermando che il disprezzo per le competenze scientifiche è una caratteristica costante della sua amministrazione, scrivono Lisa Friedman e Brad Plumer, giornalisti specializzati nei temi ambiente e cambiamenti climatici, in un articolo sul New York Times.


Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Il libro

Libia

Francesca Mannocchi e Gianluca Costantini

Multimedia

Intervista a Marek Edelman

Intervista di Gad Lerner

La storia

Alice Domon

la missionaria delle Madri di Plaza de Mayo