English version | Cerca nel sito:

Morta oggi in Italia Miriam Makeba

il mondo perde un'icona della lotta antiapartheid

Molti la definivano "la voce dell'Africa". Un'icona della lotta antiapartheid, da sempre impegnata contro la segregazione razziale e per i diritti civili, Miriam Makeba era un'artista di riferimento, costretta all'esilio dal governo di Johannesburg e ritornata in patria dopo un lungo peregrinare attraverso l'Europa e gli Stati Uniti solo alla fine dell'apartheid, convinta a farlo da Nelson Mandela in persona. Nel 2001 aveva ricevuto la medaglia Otto Hahn, nel 2005 si era dedicata a un tour mondiale di addio alle scene, in cui aveva cantato in tutti i Paesi da lei visitati durante la sua lunga carriera. Tuttavia la sua generosità l'ha fatta tornare sulle scene a Castel Volturno, sfidando la salute precaria, per lottare a fianco di un'altra icona, Roberto Saviano. Le sue ultime note sono state per il concerto anticamorra di ieri sera, dopodiché Miriam Makeba è svenuta ed è morta all'improvviso.


10 novembre 2008

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Sulle sue spalle

il film su Nadia Murad

La storia

Tahir Elçi

avvocato curdo, attivista dei diritti umani, ucciso a Diyarbakir il 28 novembre 2015