English version | Cerca nel sito:

Umanità al di sopra dell'Animosità

una poesia di Mr. Kizito Kalima

Un'immagine della manifestazione "Black lives matter" a Milano

Un'immagine della manifestazione "Black lives matter" a Milano

Non augurarmi buon compleanno

Augurami. . .

"Rimani vivo"

Non per sempre . . .

Abbastanza a lungo per vedere i domani. . .

Sì, i domani. . . molti domani

Augurami. . .

"Rimani vivo"

Come un uomo nero di 130 kg. . . Sono considerato un pericolo per alcuni di voi,

quindi dovrei essere trattato di conseguenza. . .

Come un pericolo. . .

. . . Colpito. . . Ucciso . . .

Vorrei che mi conoscessi bene. . . Sono il gentile gigante la cui anima era inacidita dal razzismo. . .

che ha ucciso la mia famiglia. . . rendendomi orfano in giovane età.

Un gigante gentile che ha rifiutato di essere definito come. . .

Un figlio della guerra. . . Così sono diventato. . .

Un uomo di pace.

Voi umani che amate la pace. . .

Alzatevi e parlate

Come quelli che si sono opposti. . .

al genocidio contro i tutsi in Ruanda. . .

alla discriminazione razziale . . .

all'Olocausto . . .

alla segregazione. . .

alla schiavitù.

Siamo sopravvissuti perché lo hanno scelto. . .

L'Umanità al di sopra dell'Animosità

Abbiamo bisogno di te . . . Vogliamo te . . . Ti vogliamo bene!!!

Sfortunatamente, nessuno di noi verrà dichiarato vincitore alla Fine quando. . .

La mia frustrazione . .

È. . .

La tua distruzione

Solo due perdenti che non hanno rispettato la razza umana e hanno scelto di mostrare i muscoli. . .

Non augurarmi buon compleanno

Augurami "Rimani Vivo". . . così potrò diffondere il mio messaggio di. . .

Pace, Perdono, Riconciliazione

Kizito Kalima, The Peace Center for Forgiveness and Reconciliation di Indianapolis

Analisi di Kizito Kalima, The Peace Center for Forgiveness and Reconciliation di Indianapolis

8 giugno 2020

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Multimedia

Intervista a Marek Edelman

Intervista di Gad Lerner

La storia

Sylvie Maunga Mbanga

avvocato contro gli stupri e per il dialogo tra le etnie