English version | Cerca nel sito:

Fondamentalismo e terrorismo

Il concetto di fratellanza come antidoto al terrorismo

Intervista alla giornalista Asmae Dachan, da anni in prima linea per raccontare le guerre e le sfide del dialogo interreligioso. Il 2 giugno 2019 è stata insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2021 uscirà per le Edizioni Paoline un volume corale sull'enciclica "Fratelli tutti" al quale sta lavorando insieme a ricercatrici, docenti, teologhe e giornaliste. Le abbiamo chiesto come ripensare un dialogo interreligioso concreto, che tenga conto anche della lotta al terrorismo di matrice confessionale. Una sfida che coinvolge tutti.


La Germania si avvia a bandire i Lupi Grigi (e attacca Erdogan)

Il più grande movimento di estrema destra presente oggi in Germania, cosa assai poco nota, poco o nulla ha a che fare con i movimenti che si richiamano, più o meno direttamente, al passato nazista o al nuovo nazionalismo tedesco. Forti dei loro 20.000 membri sul territorio tedesco, secondo i dati dei servizi di sicurezza di Berlino, questo triste primato spetta ai Lupi Grigi, movimento turco nato negli anni sessanta su iniziativa del colonnello Alparslan Türkeş.


Francia: tra radicalismo religioso e libertà di espressione

Il vero problema non è costituito da chi utilizza la libertà di stampa, ma da chi vuole ridurla oggi sperando magari di poterla cancellare domani. La pubblicazione dei disegni satirici su Maometto non è la causa della violenza, ma un pretesto scelto dai violenti per condurre la propria battaglia a base di radicalismo religioso, rivendicazioni identitarie e vittimismo sociale.


"Noi musulmani in Europa non dobbiamo mai smettere di condannare il terrorismo"

Tra i divulgatori musulmani più seguiti in Italia c'è sicuramente l'imam di Lecce Saifeddine Maaroufi. Tunisino, 43enne, alcune sue posizioni lo avevano portato, alcuni anni fa, a ricevere minacce di morte. Ma non ha ceduto al ricatto, decidendo di non interrompere la sua attività di dialogo, che porta avanti attraverso video e post estremamente apprezzati da migliaia di giovani musulmani italiani. In seguito ai recenti attentati terroristici in Francia e Austria, l'imam Maaroufi ha affermato che le condanne contro il male vanno reiterate ogni volta che esso si presenta davanti ai nostri occhi.


Possiamo vincere il terrorismo

Non è a mio avviso una coincidenza che nello stesso giorno in cui a Vienna una banda di terroristi insanguinavano la città, muovendosi dalle vie adiacenti alla sinagoga che fortunatamente era chiusa, a Kabul in un attacco all’università sono stati massacrati una ventina di studenti, dopo che la settimana prima l’Isis aveva rivendicato un attentato nel distretto occidentale della città in cui erano morti 24 ragazzi.
Cosa dunque possiamo fare?


La Francia a una nuova sfida dopo gli ultimi attentati

Al di là del cordoglio dopo il nuovo attacco a Nizza e l'assassinio di Samuel Paty resta aperta la questione di come fare coesistere laicità e Islam per non escludere la comunità musulmana dalla vita sociale e per togliere spazio al fanatismo fondamentalista.


Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto

La storia

Amina Wadud

docente di studi islamici presso il Dipartimento di filosofia e studi religiosi dell'Università americana della Virginia