English version | Cerca nel sito:

1000 frustate in 20 settimane

fermate il supplizio del blogger saudita Raif Badawi

Il blogger 29enne Raif Badawi

Il blogger 29enne Raif Badawi Amnesty International

Raif Badawi ha già ricevuto 50 frustate venerdì scorso dopo la preghiera in una piazza pubblica nel porto di Jedda. Il trattamento inumano e degradante, secondo i testimoni si è svolto in 15 minuti, durante i quali il blogger, che era a volto scoperto, è rimasto in silenzio. 

Badawi era stato condannato a dieci anni di prigione, mille frustate e il pagamento di 266.600 dollari per aver fondato un blog liberale in Arabia Saudita. Si tratta delle pagine di Free Saudi Liberals, dove venivano messi alla berlina i leader religiosi propugnatori di una versione conservatrice dell'Islam detta "wahabismo", originaria dell'Arabia Saudita.  

Gli attivisti per i diritti umani sostengono che le autorità del Paese stanno usando il caso come punizione esemplare per minacciare altri eventuali critici dell'establishment religioso.

Gli USA, storico alleato dell'Arabia, hanno chiesto al Paese arabo di cancellare la pena e Amnesty International ha lanciato un appello per porre fine al supplizio e liberare Raif. 

14 gennaio 2015

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto