English version | Cerca nel sito:

Fondamentalismo e terrorismo

Giornalista anglo-saudita minacciata dagli estremisti islamici

Il libro Perché ci odiano della giornalista anglosaudita Mona Eltahawy denuncia una lunga serie di leggi antiquate, fatti di cronaca e vicende individuali, che hanno messo in luce quello che lei chiama un "cocktail di violenza e religione" inaccettabile


Comprendere le ragioni dell'oscurità

La religione è come la cultura e le tradizioni, che sono quelle dell’ambiente dove si viene allevati e non saranno mai ereditarie, ma piuttosto influenzate dall’educazione. La religione non si trasmette geneticamente. Si nasce ebrei, cristiani e musulmani e si rimane tali per abitudine e per cultura.


Giovani iraniani

Dalla rivoluzione islamica di Khomeini, l’Iran è passato attraverso regimi dittatoriali più o meno rigidi, ma che hanno segnato profondamente il Paese, dal punto di vista culturale, economico, sociale e, soprattutto, dei diritti umani.
Ho posto qualche domanda a un giovane amico di Teheran, ora residente in Italia. Non si è trattato di un’intervista mirata e strutturata, ma piuttosto delle “quattro chiacchiere tra amici”, che offrono, a mio parere, diversi spunti di riflessione.


Un desiderio realizzato

A luglio, Hamadi ben Abdesslem esprimeva un grande desiderio: poter ritrovare qualcuno degli italiani che ha salvato al Bardo il 18 marzo 2015. Oggi abbiamo parlato con Valeria, che quel giorno è fuggita dal Museo proprio con Hamadi. 


Kapuściński e l'Islam

Non è possibile comprendere il ruolo dell’islam nel mondo moderno senza capire che cosa è stata la rivoluzione iraniana. Si può sostenere che i tragici avvenimenti degli ultimi anni abbiano in parte la loro radice proprio nel 1979, quando Komeini conquistò il potere. Di Francesco Cataluccio


Il terrorismo, la vera maschera della morte

Il terrorismo è la vera maschera della morte.
L’estate scorsa, a Beirut , un amico mi ha raccontato di una discussione tra suo zio, lo Sceicco Hassan, che è un ulami, cioè uno scienziato della legge coranica “Shari’a” e un sostenitore del terrorismo.


Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto

Il libro

Teologhe musulmane femministe

Jolanda Guardi, Renata Bedendo

Multimedia

Intervista a Olivier Brochet

Console Generale di Francia a Milano

La storia

Suor Leonella Sgorbati

missionaria in Kenya e Somalia, per trent'anni si impegnò nella formazione di infermieri professionali