English version | Cerca nel sito:

Fondamentalismo e terrorismo

Valorizzare la diversità

Facciamo della diversità un valore e riconosciamo, definitivamente, che i giovani di seconda e terza generazione rappresentano il futuro dell’Europa e il Ponte con i paesi della Riva sud del Mediterraneo. Lavoriamo con loro per la pace, per il dialogo e il confronto e stigmatizziamo lo scontro. Solo così non si sentiranno più soli.


Giornalista anglo-saudita minacciata dagli estremisti islamici

Il libro Perché ci odiano della giornalista anglosaudita Mona Eltahawy denuncia una lunga serie di leggi antiquate, fatti di cronaca e vicende individuali, che hanno messo in luce quello che lei chiama un "cocktail di violenza e religione" inaccettabile


Comprendere le ragioni dell'oscurità

La religione è come la cultura e le tradizioni, che sono quelle dell’ambiente dove si viene allevati e non saranno mai ereditarie, ma piuttosto influenzate dall’educazione. La religione non si trasmette geneticamente. Si nasce ebrei, cristiani e musulmani e si rimane tali per abitudine e per cultura.


Giovani iraniani

Dalla rivoluzione islamica di Khomeini, l’Iran è passato attraverso regimi dittatoriali più o meno rigidi, ma che hanno segnato profondamente il Paese, dal punto di vista culturale, economico, sociale e, soprattutto, dei diritti umani.
Ho posto qualche domanda a un giovane amico di Teheran, ora residente in Italia. Non si è trattato di un’intervista mirata e strutturata, ma piuttosto delle “quattro chiacchiere tra amici”, che offrono, a mio parere, diversi spunti di riflessione.


Un desiderio realizzato

A luglio, Hamadi ben Abdesslem esprimeva un grande desiderio: poter ritrovare qualcuno degli italiani che ha salvato al Bardo il 18 marzo 2015. Oggi abbiamo parlato con Valeria, che quel giorno è fuggita dal Museo proprio con Hamadi. 


Kapuściński e l'Islam

Non è possibile comprendere il ruolo dell’islam nel mondo moderno senza capire che cosa è stata la rivoluzione iraniana. Si può sostenere che i tragici avvenimenti degli ultimi anni abbiano in parte la loro radice proprio nel 1979, quando Komeini conquistò il potere. Di Francesco Cataluccio


Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto

Il libro

Sottomissione

Michel Houellebeqc

La storia

Khalida Toumi Messaoudi

algerina, ministro della Comunicazione e della Cultura nel 2001