Gariwo: la foresta dei Giusti GariwoNetwork

English version | Cerca nel sito:

Salva la bambina che lotta contro i talebani

dopo gli spari degli estremisti

Malala Youszafai ha superato l'intervento di rimozione dalla testa del proiettile che le era stato sparato dai talebani. La ragazza, di 14 anni, tiene un blog sul canale della BBC in lingua urdu per difendere il diritto delle ragazze di andare a scuola anche nelle zone occupate dagli estremisti. 

Qualche anno fa era stata elogiata pubblicamente sul sito dell'associazione olandese KidsRights. Ringraziando per il premio anche a nome di familiari e insegnanti aveva descritto alla stampa i duri cambiamenti imposti dai talebani alla vita delle bambine pakistane.  


Il giornale inglese The Guardian ha scritto di lei: "Malala non vuole fare la pedina degli occidentali e nemmeno conformarsi agli stereotipi prediletti dai talebani. Ci mostra che lì fuori, in Pakistan, ci sono delle voci che vanno ascoltate assolutamente, se non altro per aiutare il Paese a trovare la democrazia che promana dal popolo ed è per il popolo, tutto il popolo".


Gli integralisti hanno spiegato alla BBC di aver compiuto l'attentato contro la giovane e due sue compagne "perché promuovevano il secolarismo". La maggior parte dei politici e dei giornalisti pakistani ha condannato il gesto dei fanatici

10 ottobre 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Fondamentalismo e terrorismo

ideologia e violenza contro i diritti umani

La primavera araba del 2011 nel Magreb e le manifestazioni antigovernative in Iran e poi in Siria, Yemen, Bahrein e altri Paesi mediorentali, duramente represse nel sangue, hanno segnato la sconfitta politica del movimento qaedista facente capo a Osama Bin Laden, nel frattempo rintracciato in Pakistan e ucciso nell'assalto delle forze speciali Usa al suo nascondiglio. 
L'11 settembre 2001 aveva segnato una svolta profonda nei rapporti tra Occidente e Islam, basata su un aggravamento della diffidenza nella percezione reciproca.

leggi tutto

Il libro

Sottomissione

Michel Houellebeqc

Multimedia

La battaglia culturale contro il terrorismo fondamentalista islamico

Olivier Roy, Alberto Negri, Hamadi ben Abdesslem, Hafez Haidar

La storia

Amina Wadud

docente di studi islamici presso il Dipartimento di filosofia e studi religiosi dell'Università americana della Virginia