English version | Cerca nel sito:

Genocidio armeni

Inchiesta internazionale sul genocidio armeno

La Turchia è pronta ad appoggiare una commissione di indagine sulla questione armena, accettando l'invito del Presidente del Parlamento europeo Schulz.


Stop alla legge francese contro il negazionismo

1 febbraio
Decine di deputati hanno adito il Consiglio Costituzionale in relazione al provvedimento che prevede un anno di carcere per chi nega il genocidio armeno. Prima della sentenza, che sarà emanata tra un mese, il Presidente Sarkozy non può firmare la norma approvata dalle due Camere. 


Metz Yeghern: fu o no genocidio?

Continua il dibattito sulla legge francese contro il negazionismo sul genocidio armeno. Dopo la pubblicazione dell'intervento di Bernard Henry Lévy, il Corriere della Sera ospita la lettera del portavoce della Comunità armena di Roma e la risposta di Sergio Romano, che  ribadisce le sue note posizioni in merito, nonostante il parere degli storici.


L'Armenia a Milano

Il 16 gennaio alle ore 15.00 presso il Dipartimento della Storia dell'Università statale di Milano, conferenza Modern Armenian History from the dream of a kingdom to genocide. Interverranno gli studiosi Raymond Kévorkian, professore alla Sorbona e membro del Comitato Scientifico di Gariwo, e Aldo Ferrari. che presenterà il volume Profezia, nobiltà e monarchia in Armenia tra Settecento e Ottocento. 


Nasce un comitato di solidarietà per Zarakolu

L'avvocato Sennur Baybuga, che assiste Ragip Zarakoglu incarcerato ingiustamente in Turchia, ha coinvolto l'Associazione degli editori turchi, l'Unione turca scrittori, il Comitato per la Libertà di Pensiero e altri importanti individui e istituzioni in un'azione volta a denunciare l'abuso compiuto ai danni di Zarakoglu e a ottenerne la liberazione.


Fridtjof Nansen

La Reale Ambasciata di Novegia ricorda i 150 anni dalla nascita di Fridtjof Nansen e i 100 anni dal raggiungimento del Polo Sud da parte di Amundsen con una mostra storico-fotografica e la conferenza di apertura delle celebrazioni, prevista per venerdi 14 ottobre alle ore 17.00 presso l'Aula magna del Museo di Storia naturale di Milano (Corso Venezia 55)


Metz Yeghern

il genocidio degli armeni

Nel quadro del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo "dei Giovani Turchi", che ha preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena, presente nell’area anatolica fin dal VII secolo a.C.
Nella memoria del popolo armeno, ma anche nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero Ottomano, all’incirca 1.500.000 persone. Molti furono i bambini islamizzati e le donne inviate negli harem. La deportazione e lo sterminio del 1915 sono stati preceduti dai pogrom del 1894-96 voluti dal Sultano Abdul Hamid II e da quelli del 1909 attuati dal governo "dei Giovani Turchi".

leggi tutto

Multimedia

"Nessun dubbio sul genocidio armeno"

A. Ferrari intervista P. Kuciukian su Corriere. it

La storia

Hasan Mazhar

governatore di Ankara che, nonostante i crimini del governo e il silenzio della società, si rifiutò di prendere parte al genocidio degli Armeni