English version | Cerca nel sito:

Genocidio armeni

Il Parlamento ceco riconosce il genocidio degli armeni

il 25 aprile 2017, nello stesso giorno della Festa di Liberazione italiana, il parlamento ceco ha finalmente riconosciuto il genocidio degli armeni "e di altre minoranze etniche e religiose sul territorio dell’Impero ottomano all’epoca della prima guerra mondiale.”


Anniversario del genocidio armeno (1915-2017)

In occasione dell’anniversario del genocidio armeno del 1915, si terranno numerose celebrazioni nelle diverse città italiane. A Milano, lunedì 24 aprile, le commemorazioni si apriranno presso la chiesa di S. Ambrogio con la preghiera Al Khachar, alle ore 10.


"I disobbedienti", presentazione del libro di Kuciukian alla Casa della Memoria

In occasione dell'anniversario del genocidio armeno, giovedì 5 aprile alla Casa della Memoria di Milano inaugurazione della mostra fotografica "Learnign by Heart" di Agnese Purgatorio e presentazione del libro "I disobbedienti. Viaggio tra i Giusti ottomani del genocidio armeno" di Pietro Kuciukian.


Yair Auron: "Cerco di costruire una solidarietà tra le vittime"

In attesa di sentire la testimonianza di Yair Auron sulla prevenzione dei genocidi, Pietro Kuciukian ci spiega quale sia il pensiero e il lavoro dello storico israeliano. 


“I disobbedienti. Viaggio tra i giusti ottomani del genocidio armeno”

il libro di Pietro Kuciukian viene presentato mercoledì 30 novembre alle ore 18.30 presso la Libreria Terrasanta dall'autore (console onorario d'Armenia a Milano) e da Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera. Introduce Giuseppe Caffulli, direttore della rivista Terrasanta.


La Turchia riconosce implicitamente il genocidio degli armeni?

Sotto le pressioni della Turchia il governo tedesco ha preso le distanze dalla risoluzione del Bundestag, che ha riconosciuto il genocidio degli armeni. Ma dalla vicenda emerge che l'ammissione del genocidio avvenuto tra il 1915 e il 1916 è una questione morale non negoziabile per gli armeni e i loro discendenti.


Metz Yeghern

il genocidio degli armeni

Nel quadro del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo "dei Giovani Turchi", che ha preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena, presente nell’area anatolica fin dal VII secolo a.C.
Nella memoria del popolo armeno, ma anche nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero Ottomano, all’incirca 1.500.000 persone. Molti furono i bambini islamizzati e le donne inviate negli harem. La deportazione e lo sterminio del 1915 sono stati preceduti dai pogrom del 1894-96 voluti dal Sultano Abdul Hamid II e da quelli del 1909 attuati dal governo "dei Giovani Turchi".

leggi tutto

Il libro

Viaggio in Armenia

Osip Mandel’stam

Multimedia

Tribute to Hrant Dink

e altri video sui funerali

La storia

Armin T. Wegner

si appellò ai leader del suo tempo per fermare i genocidi contro gli armeni e gli ebrei