Gariwo: la foresta dei Giusti

English version | Cerca nel sito:

Anniversario del genocidio armeno (1915-2017)

il calendario delle iniziative

In occasione dell’anniversario del genocidio armeno del 1915, si terranno numerose celebrazioni nelle diverse città italiane.
A Milano, lunedì 24 aprile, le commemorazioni si apriranno presso la chiesa di S. Ambrogio con la preghiera Al Khachar, alle ore 10. 
Alle ore 11, S.Messa in memoria delle vittime del genocidio presso la Chiesa Armena di via Jomelli.

Vi segnaliamo inoltre altri appuntamenti:

Mercoledì 26 Aprile h. 19:30, 1915 Il canto spezzato. Musica e poesia armena 

Magazzino Musica ricorda il tragico anniversario con una serata dedicata alla musica, ai canti e alla poesia armena. Saranno presenti il soprano armeno Ani Balian accompagnato dal pianista Giacomo Piazza in una interpretazione di canti armeni tradizionali, e Tariel Bisharyan, come voce narrante di testi e poesie di poeti armeni che hanno vissuto in prima persona il genocidio. 

Giovedì 27 Aprile alle h. 18.30, Memoriale della Shoah di Milano
Inaugurazione della Mostra fotografica sul genocidio armeno. Parteciperanno l' Ambasciatrice della repubblica d'Armenia in Italia S.E. Victoria Bagdassarian, Rav Alfonso Arbib (rabbino capo di Milano, Presidente Assemblea Rabbinica Italiana), Pietro Kuciukian Console onorario d’Armenia, Marina Mavian (Presidente Casa Armena-Hay Dun), Susanna Sciaky (ADEI Wizo Milano) e Roberto Jarach (Vicepresidente Memoriale della Shoah diMilano). Vi sarà una breve relazione introduttiva di P. Vahan Ohanian e la lectio magistralis del prof. Cyril Arslanov (Università Ebraica di Gerusalemme, IL).
L'evento inaugurale verrà moderato e introdotto da Emanuele Boffi.

La mostra sarà visitabile fino al 24 maggio 2017 e ospiterà numerosi eventi.

Giovedì 4 maggio 2017 h.18.00
Presentazione del libro Pro Armenia, Voci ebraiche sul genocidio armeno, Giuntina. Relatori: Rodolfo Casadei, Aldo Ferrari, Alessandro Litta Modignani e Vittorio Robiati Bendaud

Giovedì 11 maggio 2017 h.18.00
Presentazione del libro La lettera a Hitler, Storia di Armin T. Wegner, combattente solitario contro i Genocidi del Novecento, Mondadori, di Gabriele Nissim.

Relatori: Antonio Ferrari e Pietro Kuciukian, insieme all’autore Gabriele Nissim.

Martedì 16 maggio 2017 h. 18.00

Presentazione del libro I Disobbedienti, Viaggio tra i giusti ottomani del genocidio armeno, Guerini e Associati, di Pietro Kuciukian. Relatori: Agopik Manukian (Presidente onorario Unione Armeni di Italia), Marcello Flores e l’autore.

Mercoledì 24 maggio, alle h. 18.00
“Le vittime e le aguzzine. Storie delle martiri armene ed ebree e delle loro persecutrici”. Tavola rotonda sulle donne armene ed ebree perseguitate nel corso dei due rispettivi genocidi e sulle loro aguzzine (turche e tedesche). Interverranno: la prof.ssa Antonia Arslan, la prof.ssa Siobhan Nash Marshall, il prof. David Meghnagi, la dott.ssaLiliana Segre. A moderare la tavola rotonda conclusiva vi sarà l’On. Irene Manzi (componente dell'Ufficio di Presidenza della commissione cultura della Camera dei Deputati).

Segnaliamo anche:
A Venezia:
Ciclo di conferenze sull'arte armena presso Palazzo Cosulich, Zattere, Aula Audio 1 alle h. 15.45:

Mercoledì 12 aprile: Marco Ruffilli, L'antico regno di Urartu.Storia, Lingua, produzione artistica (sec. IX - VI a.C.)
Mercoledì 19 aprile: Aldo Ferrari, Sulle tracce degli Armeni di Crimea. La chiesa di Santa Hripsimè a Jalta.mercoledì 26: Claudio Fanton,Francesco e Alessandro Piovan, Il duduk, voce d'Armenia nel mondo.
Dai suoni della tradizione alle sonorità contemporanee.

A Torino:
G
iovedì 20 aprile, ore 10.30: Convegno "La voce delle pietre urlanti", Palazzo Lascaris - Sala Viglione. Con Nello Scavo e Matteo Spicuglia.
Ore 17.30, Teatro Vittoria: Proiezione del documentario “Le pietre sacre d’Armenia” di Paolo Chiodarelli. Spettacolo Progetto Nor Arax, laboratorio artistico permanente sulla cultura armena, con Stefano Zanoli, attore, Maurizio Redegoso Kharitian, viola, Aram Ipekdjian, duduk, Cristian Lizzer, percussioni

A Bioggio (CH):
G
iovedì 27 aprile, ore 20: Serata Pubblica di Informazione e Dibattito sull'Armenia con Aldo Ferrari, Avedis Naroyan e Reto Ceschi.

13 aprile 2017

Metz Yeghern

il genocidio degli armeni

Nel quadro del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo "dei Giovani Turchi", che ha preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena, presente nell’area anatolica fin dal VII secolo a.C.
Nella memoria del popolo armeno, ma anche nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero Ottomano, all’incirca 1.500.000 persone. Molti furono i bambini islamizzati e le donne inviate negli harem. La deportazione e lo sterminio del 1915 sono stati preceduti dai pogrom del 1894-96 voluti dal Sultano Abdul Hamid II e da quelli del 1909 attuati dal governo "dei Giovani Turchi".

leggi tutto

Il libro

La vera storia del Mussa Dagh

Flavia Amabile, MarcoTosatti

Multimedia

Le parole di Pietro Kuciukian

a sostegno dell'appello "Noi facciamo un sogno, insieme"

La storia

Ragip Zarakoglu

scrittore turco per i diritti delle minoranze