English version | Cerca nel sito:

Istanbul ricorda le vittime del Metz Yeghern

cerimonia con centinaia di persone

Alcuni partecipanti alla cerimonia

Alcuni partecipanti alla cerimonia

Scoperto nella capitale turca un cippo per le vittime del Genocidio Armeno. Centinaia di cittadini turchi si sono riuniti domenica nella centrale piazza Taksim per accendere candele e portare fiori in memoria degli oltre 250 leader politici, intellettuali e artisti armeni che furono arrestati dal governo ottomano il 24 aprile 1915 e quindi giustiziati. La frase scelta per la manifestazione è stata: "Il vostro dolore è il nostro dolore".

Era la seconda commemorazione del Genocidio Armeno mai celebrata a Istanbul. Alla prima, nel 2010, aveva partecipato solo uno sparuto gruppo di persone. Sul lato opposto della piazza domenica si registrava la presenza di un drappello di negazionisti. Le autorità turche hanno dispiegato poliziotti antisommossa per prevenire eventuali scontri.


30 maggio 2011

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

Metz Yeghern

il genocidio degli armeni

Nel quadro del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo "dei Giovani Turchi", che ha preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena, presente nell’area anatolica fin dal VII secolo a.C.
Nella memoria del popolo armeno, ma anche nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero Ottomano, all’incirca 1.500.000 persone. Molti furono i bambini islamizzati e le donne inviate negli harem. La deportazione e lo sterminio del 1915 sono stati preceduti dai pogrom del 1894-96 voluti dal Sultano Abdul Hamid II e da quelli del 1909 attuati dal governo "dei Giovani Turchi".

leggi tutto

Il libro

Survivors

Donald E. Miller, Lorna Touryan Miller

Multimedia

Ani Martirosyan per il 24 aprile

anniversario del genocidio armeno

La storia

Beatrice Rohner

protesse i bambini armeni dal genocidio