English version | Cerca nel sito:

Turchia-Europa

e il genocidio armeno

Uno striscione durante la manifestazione degli armeni a Bruxelles del 17 dic. 2004

Uno striscione durante la manifestazione degli armeni a Bruxelles del 17 dic. 2004

Il 18 dicembre l'Unione Europea ha esaminato la richiesta della Turchia di entrare nella UE e ha deciso di aprire i negoziati per l'ammissione.
La procedura prevede una lunga istruttoria per verificare i requisiti della nazione richiedente. L'esame potrebbe durare fino a dieci anni.
La decisione è stata preceduta da un lungo dibattito, che ha affrontato problemi politici, sociali, storici, culturali, religiosi.
Le comunità armene in Europa hanno protestato duramente, a causa della persistente ostinazione della Turchia a negare il genocidio perpetrato dal governo turco nel 1915-'16 contro il popolo armeno, nonostante il riconoscimento della verità storica espresso da molti parlamenti europei, tra cui quello italiano.
Lettera di Pietro Kuciukian a Sergio Romano per la rubrica del Corriere della Sera "Lettere al Corriere" (non pubblicata)
Il dibattito

15 gennaio 2005

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Metz Yeghern

il genocidio degli armeni

Nel quadro del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell’area dell’ex impero ottomano, in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915 – 1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo "dei Giovani Turchi", che ha preso il potere nel 1908, attua l’eliminazione dell’etnia armena, presente nell’area anatolica fin dal VII secolo a.C.
Nella memoria del popolo armeno, ma anche nella stima degli storici, perirono i due terzi degli armeni dell'Impero Ottomano, all’incirca 1.500.000 persone. Molti furono i bambini islamizzati e le donne inviate negli harem. La deportazione e lo sterminio del 1915 sono stati preceduti dai pogrom del 1894-96 voluti dal Sultano Abdul Hamid II e da quelli del 1909 attuati dal governo "dei Giovani Turchi".

leggi tutto

La storia

Armin T. Wegner

si appellò ai leader del suo tempo per fermare i genocidi contro gli armeni e gli ebrei