English version | Cerca nel sito:

GULag

Mostra "Nulla va perduto" su Pavel Florenskij

18-22 ottobre 2010 - Università Cattolica di Milano. Tra i chiostri dell'ateneo un' esposizione dedicata alla figura del grande intellettuale russo, curata da Adriano Dell'Asta e L’ubomir Žák, realizzata in collaborazione con la Fondazione Russia Cristiana.


Storie mai raccontate

Il sito di Yad Vashem dedica una mostra online allo sterminio degli ebrei nell'ex Unione Sovietica.
Foto, documenti originali, video e testi didattici illustrano una persecuzione troppo spesso taciuta dai regimi comunisti.


“Stalingrado è la catastrofe del male”

Un appunto manoscritto e firmato dallo scrittore è stato ritrovato dallo studioso Pietro Tosco che lo pubblica sulla rivista "La Nuova Europa" con un'ampia analisi del testo.
Nel documento una riflessione amara sulla vittoria di Stalingrado che evidenzia un parallelismo tra questa battaglia e la Shoah.


Restituiti gli archivi a Memorial

Aggiornamento
Il 6 maggio tutti i materiali sono stati restituiti al Centro di Ricerca.
Ringraziamo tutti coloro che hanno aderito all'appello.





Sequestrate le memorie del GULag
al Centro di Ricerca "Memorial"San Pietroburgo, 4 dicembre 2008
Con un'operazione di polizia ordinata dalla Procura sette uomini hanno fanno irruzione nella sede del Centro di ricerca e informazione "Memorial". 
Confiscato l'intero archivio elettronico: 11 hard disk, cd, diari, 10mila fotografie d'epoca, i documenti sulla storia del GULag coi nomi di più di 50mila vittime, le storie dei sopravvissuti altrimenti dimenticate.
Il sequestro arbitrario da parte delle autorità giudiziarie russe rischia di annullare per sempre più di cento anni di memoria, frutto di venti anni di difficile ricerca. 

Chiediamo di sottoscrivere l'appello contro il sequestro del materiale informatico di "Memorial"


L'eredità di Andrej Sacharov nella Russia di oggi

Incontro sulla memoria del totalitarismo nella Russia post-sovietica organizzato dall'associazione AnnaViva, dal Comitato per la Foresta dei Giusti e dalla Sezione di Slavistica dell'Università Statale di Milano, a ci Intervengono: Tat'jana Jankelevic, figlia di Elena Bonner- 

vedova di Sacharov e Gabriele Nissim, scrittore, Presidente di Gariwo, la foresta dei Giusti.


Elena Chukovskaja ricorda Solzenicyn

Lo scrittore dissidente, perseguitato in patria durante il comunismo e insignito del premio Nobel per la letteratura, è morto a Mosca il 3 agosto 2008. Il ricordo di Elena Chukovskaja, figlia di Lidja, la scrittrice amica di Solzenicyn, al convegno "I Giusti nel GULag" organizzato a Milano nel dicembre 2003 dal Comitato per la Foresta dei Giusti.


GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

Multimedia

Una bambina contro Stalin

Cult Book dal libro di Gabriele Nissim

La storia

Edmondo Peluso

partigiano e antifascista, arrestato in Urss