English version | Cerca nel sito:

GULag

Little Tulip, dal gulag a New York e ritorno

Graphic novel su ex internato del gulag sovietico che si salva grazie al suo talento di disegnatore. La storia è focalizzata sul senso del disegnare e sul valore di testimonianza del disegno in contesti di segregazione. 


La Bielorussia di Lukashenko

L'ultima dittatura comunista in Europa si regge sul potere autocratico di Alexander Lukashenko, che reprime dissidenti, liberi pensatori e artisti. Ora il dittatore sta perdendo consensi e si trova di fronte a un nuovo grattacapo: la situazione ucraina, che potrebbe portarlo a scontrarsi "perfino con Putin". 


Anatoly Razumov e il Martirologio di Leningrado

Anatoly Razumov, con il suo Centro nomi ritrovati di San Pietroburgo, dal 2000 dedica la sua vita a conservare la memoria di milioni di vittime stritolate dagli atroci ingranaggi del comunismo sovietico che ha avuto nello stalinismo la sua massima espressione. Pubblichiamo una riflessione del giornalista Francesco Bigazzi, alla luce delle nuove ricerche di Razumov.


Andrei Mironov, un ricordo

Francesco Bigazzi ricorda Andrei Mironov, l'uomo ucciso in Ucraina insieme al fotoreporter italiano Andy Rocchelli. Un uomo che era qualcosa di più di un "interprete" oppure di una "guida".


Goli Otok

La vicenda di Aldo Juretich, militante comunista italiano detenuto nel campo di lavoro titino di Goli Otok, viene messa in scena da Elio de Capitani e Renato Sarti al Teatro Elfo-Puccini, sulla base del libro di Giacomo Scotti, Il Gulag in mezzo al mare.


Mostra sul GULag a Macerata

95 scatti "rari e inediti" raccolti dall'artista polacco Tomasz Kizny negli archivi personali di ex detenuti e carcerieri dei lager sovietici saranno esposti nella Sala Specola della Biblioteca Mozzi Borgetti. Il progetto è a cura del Dipartimento di Scienze politiche del locale Ateneo. 


GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

La storia

Roberto Anderson

Il comunista romantico, proveniente dall’alta borghesia romana, emigrato in Urss per costruire il socialismo e fucilato da Stalin nel 1938