English version | Cerca nel sito:

GULag

Premio Walesa a Mikhail Khodorkovsky

L'ex Presidente polacco e fondatore di Solidarnosc premia il dissidente russo condannato ingiustamente secondo la Corte di Strasburgo per il suo impegno per la costituzione di una società civile e la difesa della dignità umana


"La mia vita nel gulag"

La Pussy Rioter Nadia Tolokonnikova ha dichiarato che la colonia penale dov'è rinchiusa in seguito alla preghiera punk nella chiesa di Cristo il Salvatore a Mosca è una sorta di lager staliniano. Le internate lavorano dalle 7.30 alle 00.30 e vengono sottoposte a pene corporali per la minima mancanza.


"Abusi come quelli dei nazisti"

Donne costrette ad annegare i propri neonati, cadaveri di morti per inedia radunati e arsi. Queste e altre "indicibili atrocità" emergono dal rapporto ONU sui diritti umani in Corea del Nord. Ma Pechino ha il potere di mettere il veto su eventuali misure sanzionatorie. 


L'amore e le guerre di Lina Prokof'ev

Un libro di Simon Morrison uscito in inglese rivela la storia della moglie del compositore, che trascorse 8 anni nel lager sovietico di Abez per aver tentato, una volta lasciata dal marito anch'egli perseguitato, di fuggire all'estero. Le violenze e le umiliazioni non spezzarono l'artista.


Il dramma dei profughi nordcoreani

Per la Cina, che ne ha appena respinti nove alla frontiera, scappano per motivi economici. Ma oltre alla povertà i nordcoreani rischiano il gulag. E le sanzioni pensate per colpire il programma nucleare del Paese hanno "l'effetto indesiderato" di tagliare i fondi alle associazioni per i diritti umani. 


Inclini all'amore

Il libro di Tijana M. Djerković racconta la storia della sua famiglia e in particolare di suo padre Momcilo, poeta jugoslavo sopravvissuto a quattro anni di gulag sull'isola dalmata di San Gregorio. 


GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

La storia

Ariadna Efron

Figlia della poetessa russa Marina Cvetaeva