English version | Cerca nel sito:

Gulag, mostra a Macerata

dell'artista Tomasz Kizny

Parte il progetto comunitario Amnesia Gulag in Europe (AGE) del Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Macerata. L'artista polacco Tomasz Kizny ha documentato la storia della violenza concentrazionaria del regime comunista sovietico attingendo dagli archivi personali di ex detenuti e funzionari del gulag, un lavoro durato 17 anni. 
La mostra sarà inaugurata alla presenza di Kizny il 18 marzo 2014 alle ore 11 nella Sala Specola della Biblioteca Mozzi Borgetti in piazza Vittorio Veneto, 2 a Macerata e raccoglie 95 scatti rari e inediti selezionati nel corso di questa capillare ricerca. Sarà possibile visitare la mostra fino all'11 aprile dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, e il pomeriggio di giovedì e venerdì, dalle 15 alle 18.

17 marzo 2014

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla privacy e i termini di servizio di Google.

GULag

i lager sovietici

GULag è l’acronimo, introdotto nel 1930, di Gosudarstvennyj Upravlenje Lagerej (Direzione centrale dei lager).
Nel 1918, con l’inizio della guerra civile, fu creata una vasta rete di campi di concentramento per gli oppositori politici della neonata Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche (URSS). Nel 1919 venne creata la sezione lavori forzati. Il lavoro coatto era previsto come mezzo di redenzione sociale dalla stessa costituzione sovietica. Oltre alla funzione economica e punitiva, alcuni lager ebbero anche la funzione di eliminazione fisica dei deportati.

leggi tutto

Il libro

Una voce dal coro

Andrej Sinjavskij

Multimedia

Una bambina contro Stalin

Cult Book dal libro di Gabriele Nissim

La storia

Famiglia Pergolo

una famiglia italiana perseguitata dal regime comunista in Crimea