English version | Cerca nel sito:

Holodomor, la grande carestia

commemorata in Ucraina e resto del mondo

Il 22 novembre 2014 i cittadini ucraini si riuniscono per ricordare la terribile carestia che nel 1932-1933, durante il regime sovietico, causò la morte per fame di un numero stimato tra 2,4 e 7,5 milioni di persone, secondo indagini recenti. Questa strage, chiamata "Holodomor" (termine ucraino che significa "morte inflitta per inedia", derivato da due parole, "holod" - inedia/fame e "moryty" - condannare a morte) è stata da molti studiosi ricondotta all'intenzione del potere sovietico di reprimere la classe dei coltivatori ucraini e le aspirazioni nazionalistiche presenti nel Paese. La "grande fame" è stata riconosciuta come "genocidio" - cioè un insieme di atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, raziale o religioso - dallo Stato ucraino e da molte altre nazioni come Australia, Canada, Stati Uniti, Polonia, Messico, Georgia, Ungheria, Città del Vaticano. 

Per commemorare i milioni di morti l'Ucraina nel 2006 ha fissato la Giornata della Memoria dell'Holodomor nel quarto sabato di novembre e nel 2008 ha inaugurato il Memoriale costruito a Kiev sulle colline sulla riva destra del fiume Dnieper.

Quest'anno la cerimonia ufficlale per l'81simo anniversario dell'Holodomor sarà tenuta a Kiev alla presenza del Presidente Petro Poroshenko, chiamato per la prima volta a rappresentare la nazione in questa circostanza, dopo la sua elezione nel maggio 2014.

Il Congresso Mondiale Ucraino, che riunisce i 20 milioni di ucraini della diaspora, ha invitato tutte le famiglie sparse nel mondo a pronunciare una preghiera per i morti e mettere una candela alla finestra delle case accendendola alle ore 19:32-19:33, in ricordo delle date del genocidio. 

Altri eventi sono previsti nei Paesi dove le comunità ucraine sono più numerose e radicate come in Canada, dove per iniziativa del Congresso Ucraino locale in diverse città è stata collocata una statua uguale a quella posta nel Memoriale dell'Holodomor, chiamata "Amaro ricordo dell'infanzia", raffigurante una bambina emaciata, simbolo delle vittime più deboli della carestia. 

20 novembre 2014

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




Holodomor

un genocidio per fame

La Grande Carestia (Holodomor in ucraino significa "infliggere la morte mediante la fame"), organizzata intenzionalmente dal regime sovietico, colpì l'Ucraina negli anni 1932-1933. Secondo i dati dei ricercatori, le ragioni più colpite dalla carestia sono state: l'attuale regione di Poltava, la regione di Sumy, la regione di Kharkiv, la regione di Cherkasy, la regione di Kyiv, la regione di Zhytomyr, con il 52,8% delle vittime. In realtà Holodomor si estese al tutto il Centro, Sud, Est e Nord dell'Ucraina.
Tenuto conto che nel 1932 in Ucraina vivevano 32.680.00 persone, diverse fonti convergono nella valutazione delle vittime con una stima che va dai 4.5 ai 6 o 7 milioni. Il giornalista Paolo Rumiz parla di "almeno sei milioni di morti per fame nella sola Ucraina" e cioè "25mila al giorno", "17 al minuto", specificando poi che "un morto su tre era bambino o neonato".

leggi tutto

Multimedia

Holodomor, storia e testimonianze

puntata de La Storia siamo noi