English version | Cerca nel sito:

Ex leader kosovaro a processo

torturò civili serbi

Comparirà davanti alla Corte Suprema di Pristina Fatmir Limaj, vicepresidente del Partito Democratico al governo in Kosovo. È accusato con alcuni collaboratori di avere seviziato e ucciso detenuti serbi di una prigione nel villaggio meridionale di Klecka nel 1999. 

Il processo era iniziato in seguito alla denuncia del testimone Agim Zogaj, che però è scomparso a maggio, forse suicida. Dopo un periodo in cui le accuse sembravano essere cadute, la missione europea Eulex presente a Pristina ha dichiarato "ammissibili" le prove del defunto "testimone chiave". 


Quando era stato assolto in maggio, Limaj aveva dichiarato che la guerra contro la Serbia del 1999 era "una lotta giusta e pulita", causando l'indignazione dei serbi. Nel 1999 era comandante dell'Esercito di Liberazione del Kosovo. Durante l'insurrezione antiserba morirono 10.000 persone e ci furono moltissimi sfollati. La Nato bombardò le posizioni serbe per fermare le operazioni di pulizia etnica compiute da Belgrado e infine si arrivò all'istituzione di una forza di amministrazione ONU per il Kosovo. Nel 2008 questo piccolo Stato ha dichiarato la propria indipendenza.  

21 novembre 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




La pulizia etnica

nella ex-Jugoslavia

La Jugoslavia federale era costituita da sei repubbliche (Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Macedonia) e due regioni autonome unite alla Serbia (Kosovo e Vojvodina). Con la morte di Tito, nel 1980, scoppiano le tensioni politiche che sono all'origine della guerra civile tra le varie repubbliche che componevano lo Stato federale.
Nel periodo che va dal 1990 al 1999, con un precedente nel 1989, quando la Serbia si oppone all'autonomia del Kosovo, le parti in guerra utilizzano a più riprese la pulizia etnica per prevalere.

leggi tutto