English version | Cerca nel sito:

Serbia, Ratko Mladic a processo

per il massacro di Srebrenica

Oggi è iniziato il processo a carico di Ratko Mladic, il generale accusato del genocidio di Srebrenica nel 1995 e di aver diretto l'assedio di Sarajevo.

Su Mladic pendono  undici diversi e gravissimi capi di imputazione. per crimini di guerra, contro l'umanità e genocidio. Secondo il procuratore Dermot Groome  Mladic e altri serbo-bosniaci avevano diviso il territorio dell'ex Yugoslavia in gruppi etnici, con un piano per sterminare i non serbi.


Mladic si è presentato davanti ai giudici con un elegante completo scuro, sorridente.


Fuori dal tribunale la protesta di una ventina di vedove di Srebrenica che hanno chiesto che "il boia" Mladic, come lo definiscono, sia condannato.

16 maggio 2012

Non perderti le storie dei Giusti e della memoria del Bene

Una volta al mese riceverai una selezione a cura della redazione di Gariwo degli articoli ed iniziative più interessanti. Per iscriverti compila i campi sottostanti e clicca su iscrizione.




La pulizia etnica

nella ex-Jugoslavia

La Jugoslavia federale era costituita da sei repubbliche (Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Macedonia) e due regioni autonome unite alla Serbia (Kosovo e Vojvodina). Con la morte di Tito, nel 1980, scoppiano le tensioni politiche che sono all'origine della guerra civile tra le varie repubbliche che componevano lo Stato federale.
Nel periodo che va dal 1990 al 1999, con un precedente nel 1989, quando la Serbia si oppone all'autonomia del Kosovo, le parti in guerra utilizzano a più riprese la pulizia etnica per prevalere.

leggi tutto