English version | Cerca nel sito:

Shoah e nazismo

La storia delle Aquile Randagie diventa un film

Milano, 1928: tutte le associazioni giovanili sono chiuse per decreto del Duce. Tra queste, anche l’associazione scout italiana. A ribellarsi a questa decisione furono alcuni ragazzi del gruppo scout di Milano e Monza: le Aquile Randagie. La loro storia, che andrà poi a unirsi a quella dell'OSCAR di don Giovanni Barbareschi, è ora raccontata in un film.


Il codice di Ravensbrück

Nell’estate del 1942, i medici delle SS iniziarono a condurre esperimenti sulle prigioniere del campo di Ravensbrück. A capo dell’operazione vi era Karl Gebhardt, il medico personale di Heinrich Himmler. Quattro ragazze trovarono il modo di raccontare al mondo le crudeltà compiute dai nazisti nel campo.


L'ultimo sopravvissuto di Sobibor

Semyon Rosenfeld, 96 anni, è stato insieme ad Alexander Pechersky uno dei leader della rivolta del campo di sterminio di Sobibor. Si è spento oggi, in Israele, all’età di 96 anni.


Il destino dei bambini salvati dai Kindertransport

Il primo Kindertransport arrivò in Inghilterra nel 1938, con 200 bambini di un orfanotrofio ebraico in fuga da Berlino. Chiunque legge storie come la loro sa che un atto di salvataggio dà inizio a un viaggio che va oltre quello che interessa gli uffici dell'immigrazione, ed è il viaggio imprevedibile e sacro di una nuova esistenza.


​Il custode della Memoria

Se qualcuno può essere definito il custode della Memoria, certamente quel qualcuno è Piotr Cywinski, il direttore del Museo di Auschwitz-Birkenau. Barba da rabbino, fisico imponente, sguardo azzurro slavo, è un personaggio interessante e anticonformista. Di Viviana Kasam


Storia di un bambino ebreo accolto da Clement Attlee

Oggi ricorre l’ottantesimo anniversario dei treni Kindertransport, che salvarono oltre 10mila bambini ebrei prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Per ricordarlo, a Londra si è tenuta una manifestazione, organizzata dall’Associazione dei rifugiati ebrei, che ha visto anche la presenza di Jo Roundell Greene, nipote di Clement Attlee, insieme al novantenne Paul Willer, che ha raccontato la sua incredibile e sconosciuta storia di bambino ebreo salvato dalla famiglia Attlee.


Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Multimedia

Intervista a Eva Lustigova

figlia dello scrittore ceco Arnošt Lustig

La storia

Antonio e Giulia Aldrovandi

Offrirono ospitalità a Liana Weisz e a suo fratello